Webp.net-gifmaker (5)
Allianz Pazienza San Severo vs Bawer Matera, gara2: il PalaCastellana chiede il bis | La Gazzetta di San Severo
Eventi Sport

Allianz Pazienza San Severo vs Bawer Matera, gara2: il PalaCastellana chiede il bis

2018-19-SF-G1-SanSevero-vs-Matera-07

Allianz Pazienza San Severo vs Bawer Matera, gara2: il PalaCastellana chiede il bis

E’ già gara 2: dopo nemmeno 48 ore si torna sui legni del Pala “Falcone & Borsellino” con l’imperativo per entrambe le squadre identico nella sostanza: dimenticare la partita di domenica. I Neri del Presidente Amerigo Ciavarella hanno impiegato poco meno di venti minuti per prendere le misure a Cena e co. per poi dilagare nella ripresa, ma martedì si riparte da 0-0… o da “meno dieci” come più volte ha ammonito Giorgio Salvemini in sala stampa nel post partita. I ragazzi di Coach Origlio, incassato il trentello, avranno voglia di riscatto oltre che di tentare il tutto per tutto per pareggiare i conti e giocarsi le proprie chance al PalaSassi. I primi due quarti di gara 1 hanno dimostrato come i biancoblu siano temibili per fiammate improvvise e tiro dal perimetro, alternato al gioco dentrofuori con Iannilli. Ma è probabile, come spesso accade nei playoff, che lo staff tecnico lucano abbia in serbo il classico jolly tattico per tentare di sparigliare le carte. La Cestistica è pronta invece a mantenere il clean sheet alla voce sconfitte in casa ed a bissare la vittoria per giocarsi nella attuale capitale europea della cultura i due match point utili a staccare il pass per la finale. La difesa è stata la chiave vincente del match di apertura: da questa si ripartirà oltre che da un gruppo che ha risposto “presente” in toto, anche nelle sue componenti finora meno utilizzate. A proposito di presenze, picco massimo di spettatori registrato domenica, anch’esso pronto a ripetersi nonostante la giornata infrasettimanale, perché anche il sesto uomo sta cominciando a carburare ed a fare davvero la differenza sugli spalti. Palla a due alle ore 21.00 con direzione arbitrale affidata a Fabio Bonotto di Ravenna e Andrea Cassinadri di Bibbiano (RE).

Umberto d’Orsi

Ufficio stampa Cestistica Città di San Severo