Webp.net-gifmaker (5)
ASS. PRO LESINA MARINA: “LOTTIAMO SEMPRE CONTRO IL DISSESTO MA REGIONE E COMUNE ANCORA CI SNOBBANO” | La Gazzetta di San Severo
Comunicati

ASS. PRO LESINA MARINA: “LOTTIAMO SEMPRE CONTRO IL DISSESTO MA REGIONE E COMUNE ANCORA CI SNOBBANO”

LOCANDINA MARINA DI LESINA

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO — La mia Lettera del 9 Aprile scorso comunicava l’imminenza della firma del Contratto tra Regione ed Impresa, che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni, per l’esecuzione dei lavori sul Canale Acquarotta. Subito dopo questa notizia IL SINDACO TUCCI HA RILASCIATO VARIE INTERVISTE PRENDENDOSI I MERITI DEL RISULTATO E COMUNICANDO CHE I LAVORI SAREBBERO INIZIATI IN MAGGIO…SOLO PERCHE’ IL 26 MAGGIO A LESINA CI SARANNO LE ELEZIONI COMUNALI! Il COMPORTAMENTO DEL SINDACO E’ VERGOGNOSO perché, in questi 10 anni di sua Amministrazione, non ha fatto nulla per Marina di Lesina se non ‘mungere’ i proprietari della località oberati dalle tasse nonostante la carenza dei servizi. Ha avuto la faccia tosta di VENDERE SEMPRE TANTO FUMO promettendo l’INIZIO dei LAVORI…sempre a SETTEMBRE! In realtà i lavori potranno iniziare dopo la stipula del Contratto, la presentazione del PROGETTO ESECUTIVO entro 30 giorni e la consegna dei lavori entro altri 30 giorni dall’approvazione del Progetto Esecutivo da parte della Stazione Appaltante. Da quel momento decorreranno 365 giorni consecutivi, salvo causa di forza maggiore, per il completamento dei lavori. Per pensare a farsi bello ed alle elezioni comunali IL SINDACO HA DIMENTICATO I SUOI COMPITI ISTITUZIONALI DI RESPONSABILE DELLA SICUREZZA NEL SUO TERRITORIO E,ANCHE SE DIFFIDATO DA ME IL 19 FEBBRAIO, HA CONSENTITO UN NUOVO SCEMPIO A PUNTA PIETRE NERE… Ma non hanno fatto nulla neppure la Regione e tutte le altre Istituzioni responsabili, tutte avvertite da me con PEC ricevute. Per soli fini elettorali ora Comune e Regione, con la speranza di far eleggere i delfini/successori della scellerata Amministrazione TUCCI, hanno organizzato un “convegno”, mentre in passato hanno regolarmente disertato i Convegni scientifici di alto livello organizzati dalla nostra Associazione. Sono venuto a conoscenza di una locandina, distribuita durante un comizio della Lista “LESINA VIVA” che si oppone ai delfini di TUCCI, nella quale veniva presentato il “Convegno”, intitolato “MARINA DI LESINA–Nuove prospettive di sviluppo per il Territorio”, nato con finalità prettamente politiche in quanto invitatisolo candidati alle elezioni comunali e rappresentanti regionali che non hanno mai fatto nulla per Marina di Lesina e che non credo siano a conoscenza delle vicissitudini che hanno portato al dissesto idrogeologico ed al successivo calvario della nostra terra. E’ STATAVERGOGNOSA L’ASSENZA DI UNA RAPPRESENTANZA DEI PROPRIETARI! Se Marina di Lesina rinascerà lo si deve essenzialmente alla nostra Associazione ed alla caparbietà del sottoscritto, che in questi ultimi 12 anni abbiamo lottato e lottiamo, presidiando e controllando il territorio e mettendo in atto democraticamente tutte le iniziative possibili per evitare la morte della nostra amata terra. Ricordo alcune iniziative concrete della nostra Associazione di contrasto alle Istituzioni che volevano la DELOCALIZZAZIONE DI MARINA DI LESINA. Nel 2008 il problema di Marina di Lesina è diventato di interesse nazionale; nel 2009 ci siamo opposti a chi voleva scaricare sui proprietari le colpe della Pubblica Amministrazione (e il TAR LAZIO nel 2011 ha confermato che eravamo nel giusto); nel 2011 abbiamo lottato contro l’inagibilità della zona rossa a tempo indeterminato; nel 2012 abbiamo fatto in modo che il CIPE finanziasse i lavori dopo aver fatto fare interpellanze prima al Consiglio Regionale della Puglia e poi al Parlamento Europeo. Insomma abbiamo fatto tutto quello che era possibile per far risorgere Marina di Lesina! In tutto questo tempo mi sono arrivate MINACCE ABBASTANZA CHIARE con l’invito a farmi i fatti miei (evidentemente la mia condotta cristallina, dettata dall’amore per la mia terra, dava fastidio ad altri interessi!). Nessuno ama Marina di Lesina più di noi che abbiamo fatto tanti sacrifici per acquistare tanti anni fa, a prezzi superiori ad altre località, appartamenti dove pensavamo di poter godere serenamente delle bellezze di cui la nostra Marina è dotata. Se qualcuno cercherà di impedire la nostra COSTRUTTIVA PRESENZA DURANTE OGNI FASE DI ESECUZIONE DEI LAVORI dovremo attuare altre forme di protesta in modo da riuscire ad imporre la nostra presenza anche perché, come noto anche alle Istituzioni, tra di noi ci sono molti tecnici di alto livello professionale. MA UN PRIMO PASSO IMPORTANTE E’ QUELLO DI SPAZZARE VIA OGNI TRACCIA DELL’AMMINISTRAZIONE TUCCI DANDO UNA MANO ALLE PROSSIME ELEZIONI COMUNALI A QUELLE LISTE CHE SI OPPONGONO AI SUCCESSORI DI TUCCI, CONDIVIDONO I NOSTRI PRINCIPI E CREDONO FERMAMENTE NELLE POTENZIALITA’ DI MARINA DI LESINA E SI IMPEGNANO A CAMBIARE LE COSE. SOLO COSI’ POTREMO REALIZZARE UNA MARINA DI LESINA COME L’ABBIAMO SOGNATA IN TUTTI QUESTI ANNI DI MALGOVERNO TUCCI! — Bresso 5 Maggio 2019 –

ing. ANTONIO PALMA

Ass. Pro Lesina Marina