Webp.net-gifmaker (5)
San Severo: Contro la disoccupazione un incubatore di impresa per la nascita di nuove start up e servizi alle aziende | La Gazzetta di San Severo
Comunicati

San Severo: Contro la disoccupazione un incubatore di impresa per la nascita di nuove start up e servizi alle aziende

Leo Irmici

“Una politica priva di idee e orientata più al mantenimento delle proprie posizioni piuttosto che a garantire benessere per la città ha fatto sì che in questi anni sia cresciuto il numero di disoccupati e sempre più giovani abbandonano il nostro territorio alla ricerca di un lavoro. Una situazione che non possiamo continuare ad osservare senza fare nulla. Per questo saremo protagonisti di nuove iniziative destinate a gettare le basi di una rivoluzione che intende puntare sui settori dell’innovazione e dei servizi alle imprese”. È quanto propone Leo Irmici rappresentante del movimento civico “L’Alternativa” per arginare la piaga della disoccupazione.

“Non promettiamo posti di lavoro campati in aria, come qualcuno ha già fatto e sicuramente continuerà a fare in campagna elettorale – aggiunge Leo Irmici -, ma ci impegneremo a promuovere la nascita di nuove imprese mettendo a disposizione come cofinanziamento il patrimonio non utilizzato del Comune, per dare occupazione ai sanseveresi, e creando un incubatore e un acceleratore di impresa che possa anche ospitare iniziative di coworking a disposizione dei professionisti locali”. Gli incubatori d’impresa, infatti, mirano a promuovere lo sviluppo economico e la creazione di lavoro integrando talenti, tecnologie, know-how e capitale all’interno di una rete che favorisce la crescita di nuova impresa.

“Non vogliamo inventarci nulla di nuovo – conclude Leo Irmici – ma importare realtà e modelli di sviluppo che hanno avuto già successo in altre realtà, basta pensare agli incubatori di impresa della Toscana, dell’Emilia Romagna o della Lombardia. Si tratta di reti e strutture che ospitano servizi di consulenza per la definizione e lo sviluppo del business plan e la formazione imprenditoriale, oltre che la consulenza legale e il monitoraggio dei finanziamenti. Strumenti che potrebbero guidare i nostri giovani nella realizzazione delle proprie idee trasformandole in aziende di successo e quindi valore aggiunto per l’intero territorio. Inoltre tali strutture ospitano servizi per le aziende e i professionisti locali come spazi di cooworking e networking con altre imprese oltre che servizi di comunicazione e marketing”.

Il coordinatore cittadino
L’Alternativa
Leo Irmici