Webp.net-gifmaker (5)
De Filippis, UDC: la cittadinanza dovrà premiare il coraggio e non l'opportunismo! | La Gazzetta di San Severo
In evidenza Politica Prima pagina

De Filippis, UDC: la cittadinanza dovrà premiare il coraggio e non l’opportunismo!

DE FILIPPIS

Il 26 maggio la cittadinanza sarà chiamata a scegliere il sindaco ed i consiglieri che dovranno guidare la nostra città per i prossimi anni e mai come in questa tornata elettorale si sta assistendo ad una tragicomica trasposizione di ruoli da una coalizione all’altra. Persone che hanno seduto nella maggioranza dell’amministrazione Miglio o che sono stati suoi assessori hanno intrapreso strade diametralmente opposte nella speranza di essere rieletti provando a salire su quello che erroneamente é considerato il carro del vincitore o creando gruppi civici dal nulla pur di affermare una posizione personale nella gestione della cosa pubblica. Questo é diventato soprattutto il centrodestra: una compagine assurda composta da chi aspira ad un posto a Palazzo Celestini per il proprio tornaconto senza minimamente considerare quello che realmente serve alla città! Del resto le vicende verificatesi nella Lega e che ci hanno riguardato direttamente sono figlie di una visione della politica personalistica totalmente scollegata dall’analisi delle problematiche reali della nostra città che hanno avuto come forza motrice la volontà spregiudicata di persone che con San Severo nulla hanno a che fare, essendo decisioni prese dai vertici provinciali e regionali di un partito il cui percorso ha subito una colossale battuta di arresto rispetto ai nobili obiettivi iniziali. Il mio gruppo, il gruppo che ha contribuito a far crescere in maniera pulita quel partito ha dovuto fare una scelta: abbassare la testa davanti alle imposizioni contrarie al bene della comunità nella quale viviamo oppure opporci duramente per proseguire in quel cammino chiaro e trasparente che sempre ci ha contraddistinti. Purtroppo per chi ha architettato tale manovra, noi siamo sempre state persone con le mani libere e non legate ai giochi politici più beceri e dannosi e per tale motivo non abbiamo indugiato un solo istante nell’abbandonare un simbolo ormai dilaniato da tali forzature arrivistiche. Passare nella coalizione Miglio é stata una liberazione! Un centrodestra incentrato su lotte interne tese a dividersi una torta ancora non infornata non può e non deve condizionare il futuro di una città dal potenziale enorme come la nostra San Severo che ha bisogno di proseguire in un cammino progettuale difficile ma necessario; quella unione di simboli dai contenuti vuoti spacciata per coalizione di centrodestra non può seguire tale direzione nemmeno volendolo. Mi auguro che la cittadinanza faccia attenzione anche a tutti quei soggetti che hanno contrastato, apertamente o meno, la candidatura a sindaco dell’attuale rappresentante di quella coalizione e che poi sono andati ad alloggiarsi ugualmente sotto quei simboli. Non mi si venga a parlare di senso di appartenenza ad un ideale o ad un partito perché, per come la vedo io, l’unico senso di appartenenza che dovrebbe esistere e dovrebbe essere premiato é quello legato alla propria città e ai cittadini! Io ed il mio gruppo abbiamo portato avanti un percorso coraggioso preferendo la strada trasparente a quella “facile” e ci auguriamo che i sanseveresi lo apprezzino. In questa tornata i sanseveresi che davvero tengono alla nostra città, la maggioranza degli elettori certamente, dovranno premiare chi realmente vuole battersi per il bene di San Severo; in questa tornata dovrà essere premiato il coraggio e non l’opportunismo!

Marcello De Filippis

Candidato consigliere UDC

image003