Webp.net-gifmaker (5)
“Festa della montagna 2019” fra i monti Dauni | La Gazzetta di San Severo
Eventi

“Festa della montagna 2019” fra i monti Dauni

71721070_10217400896513154_463367833833701376_n

CASALVECCHIO DI PUGLIA. Un fine settimana nel suggestivo scenario dei Monti dauni, tra boschi, natura, arte e gastronomia. Quest’anno il Cai(Club alpino italiano) di Foggia ha scelto i territori dell’unione dei comuni Casali Dauni (Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia)quale location della “Festa della montagna 2019” in programma domenica 20 ottobre. L’escursione partirà da Foggia alle ore 8 dalla piazza antistante il liceo “Volta” per raggiungere Casalvecchio, quartier generale della manifestazione, dove alle 9 all’interno del parco naturalistico “Linda” i partecipanti saranno accolti con il saluto di benvenuto dai tre sindaci (Pasquale De Vita di Casalnuovo, Noè Andreano di Casalvecchio e Guerino De Luca di Castelnuovo),dopodichè inizierà il percorso escursionistico-turistico di circa 10 km.su fondo sterrato, di varia difficoltà e dislivello tra colline, vallate e boschi, di cui uno più breve riservato ai diversabili, toccando i territori dei tre comuni.Dopo l’escursione i partecipanti (è previsto un numero di oltre 600) si ritroveranno al parco Linda per una piacevole sosta e per partecipare al pranzo all’aperto a base di orecchiette ai profumi dauni, carne al forno con contorno di piselli, torta ai frutti di bosco, vino e acqua. La sosta pranzo sarà animata con musica, balli popolari, gruppi folk e rievocazioni storiche.Sul posto saranno allestiti stand gastronomici di prodotti tipici locali, nonché dimostrazioni di arti e mestieri delle attività produttive del posto. Per la partecipazione al pranzo (adulti 12 euro, bambini 6-12 anni 7 euro) i ticket sono disponibili preso il Cai (segreteria@caifoggia.it, 3475654232) e presso i comuni e le pro-loco del posto (3209680635, 3389734673). La festa della montagna, che si avvarrà del supporto della Consulta delle associazioni di San Severo, si concluderà nel pomeriggio con la visita  alle bellezze architettoniche dei tre paesi a cura delle pro-loco.

“Chiediamo come sempre ai partecipanti, per amore della natura – è l’appello del presidente del Cai, Ferdinando Lelario – di evitare l’uso di plastica e materiale non riciclabile sia lungo il percorso che nel parco verde in modo da evitare al massimo l’accumulo di rifiuti. Dovrà essere una festa per tutti, adulti e bambini”.