Webp.net-gifmaker (5)
FOGGIA: POLIZIA DI STATO ARRESTA IN FLAGRANZA UN GIOVANE FOGGIANO PER DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO E COLTIVAZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI - La Gazzetta di San Severo
Cronaca

FOGGIA: POLIZIA DI STATO ARRESTA IN FLAGRANZA UN GIOVANE FOGGIANO PER DETENZIONE AI FINI DI SPACCIO E COLTIVAZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI

polizia

Nelle prime ore della mattinata odierna, Agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia e del Reparto Volanti della Questura di Foggia hanno tratto in arresto un giovane, GAUDIANO Michele Arcangelo, anni 25 per detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
Gli Agenti, nel corso del servizio di controllo del territorio, transitavano in Via Pestalozzi, ove vi erano due ragazzi uno dei quali, alla vista della volante, si disfaceva di un involucro contenente 5 gr. circa di hashish e di un bilancino elettronico ancora con il display acceso, mentre l’altro tentava di dileguarsi alla guida di una “Smart”, pur non avendo mai conseguito la patente, come successivamente accertato.
Il primo, identificato per GAUDIANO Michele Arcangelo, veniva sottoposto a perquisizione personale e domiciliare.
Presso l’abitazione dello stesso veniva rinvenuta una pianta di marijuana dell’altezza di 60 cm., 18 semi di marijuana una dose di hashish, tre taglierini con lama intrisa di stupefacente, un rotolo di carta in plastica, utile al confezionamento delle dosi, una borsa di tipo artigianale schermata per i dispositivi antitaccheggio.
Tutto il materiale veniva sequestrato e inoltre tramite l’ausilio di personale Enel si accertava che il contatore dell’abitazione intestato alla fidanzata del GAUDIANO Michele A., risultava manomesso e idoneo al furto di corrente elettrica.
Il secondo giovane fermato, risultato al controllo negativo, veniva sanzionato per guida senza patente e altre violazioni al C. di S.
Il GAUDIANO Michele A. dopo le formalità di rito veniva sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

10.08.18