Webp.net-gifmaker (5)
Il SanseverOpera Festival lancia una novità dalla portata internazionale | La Gazzetta di San Severo
Comunicati In evidenza Prima pagina

Il SanseverOpera Festival lancia una novità dalla portata internazionale

694e0a1a-9a8a-48a3-adda-b4ba30a2c516

Un dramma ricco di melodie e con un’incredibile intensità drammatica, il RIGOLETTO, la celebre opera in tre atti di Giuseppe VERDI, approda a San Severo.

Questo grazie al “SanseverOpera Festival” che, giunto alla III edizione ed ideato dal Maestro Luca Maria TESTA, ha previsto di portarlo in scena, con due recite in programma: venerdì 10 maggio alle ore 21,00 e domenica 12 maggio alle ore 18,30 presso il Teatro Verdi.

Il progetto, definito Kolossal, approderà in autunno al Teatro “Politeama Greco” di Lecce e al “Nuovo Teatro Verdi” di Brindisi. Nel 2020 invece sarà al Teatro di Rimini ed in Giappone.

Mercoledì 8 maggio alle ore 12,00, all’interno del Foyer del Teatro Verdi, si è tenuta una conferenza aperta, riservata alla stampa ed alla cittadinanza.

La novità è che la produzione nasce nella nostra città ed il SanseverOpera Festival ha potuto contare sulla collaborazione del Comune di San Severo-Assessorato alla Cultura, nell’ambito del Fondo Speciale per la cultura e patrimonio culturale (L.R. 40/2016 – art. 15 comma 3) della Regione Puglia.

Diversi i tecnici qualificati e competenti che hanno lavorato alla realizzazione di un grandioso allestimento che si vedrà per la prima volta al Teatro Verdi e che è stato disegnato dallo scenografo Franco ARMIERI e realizzato grazie alla coproduzione fra Opera in Puglia, Associazione Coro Lirico Città di Rimini “Amintore Galli” e Accademia Nikikai di Osaka (Giappone).6cf2420b-4fdd-4ac4-b9a7-0149c013cb41

La “PRIMA” del RIGOLETTO sarà  guidata da Paolo PANIZZA, uno dei registi più apprezzati nel panorama operistico italiano, mentre Carla GALLERI ha realizzato i costumi. Il Coro Opera in Puglia sarà diretto da Agostino RUSCILLO con solisti dalla fama internazionale, quali: Lucian PETREAN, nel ruolo di RIGOLETTO; MassimilianoPISAPIA, in quello del Duca di Mantova ed Enrico IORI che interpreterà Sparafucile. Nei panni di Gilda debutterà il soprano Giulia DELLA PERUTA, la quale si è aggiudicata il ruolo all’ultima edizione del concorso internazionale “Tito Schipa” per giovani cantanti lirici ed il mezzosoprano pugliese Antonella COLAIANNI, sarà Maddalena. Sul podio dell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento-OLES salirà Vlad CONTA, direttore stabile dell’Opera di Bucarest.

Alla Conferenza aperta presenti oltre agli artisti ed al rinomato regista PANIZZA: il Sindaco avv. Francesco MIGLIO;  l’Assessore alla Cultura avv. Celeste IACOVINO; i Direttori Artistici Maestro Giandomenico VACCARI e dott. Maurilio MANCA; il Direttore d’orchestra Vlad CONTA; l’ideatore del progetto Maestro Luca TESTA; la dott.ssa Vincenza CARDO,  Dirigente Scolastico del Circolo Didattico ‘San Francesco’ di San Severo, che ha collaborato con il progetto “Scuola all’Opera”.984d8e0a-f23a-43cc-ab14-1a0239101035

Presenti anche il vicesindaco Francesco SDERLENGA ed il Dottore e giornalista Beniamino PASCALE, al cui ultimo sono pervenuti i ringraziamenti per il suo  contributo quale Responsabile della Comunicazione del SanseverOpera Festival.

Quest’opera è un kolossal che ha coinvolto centinaia di persone, tra cui artisti di alto livello, un’orchestra formidabile e rinomati Direttori d’Orchestra. Sono davvero orgoglioso di avere collaborato con l’Amministrazione perché il Teatro Verdi rinascesse con una grandiosa rappresentazione!“, ha dichiarato con entusiasmo il Maestro Luca TESTA, soffermandosi sul ruolo preponderante che la Scuola esercita nell’educare ed indirizzare i ragazzi verso l’Arte. In questo caso, una delle massime espressioni musicali, la Lirica. Anche la dott.ssa Vincenza CARDO, Dirigente Scolastico del Circolo Didattico ‘San Francesco‘, come tutti gli insegnanti che hanno avuto modo di sperimentarlo, hapuntualizzato “quanto siano fondamentali il ruolo  dell’educazione e della formazione, per poter apprezzare l’Opera Lirica che coinvolge innumerevoli discipline“.

Dunque una rappresentazione incredibilmente importante per la città di San Severo, ma bisogna comprendere le ragioni sottese a tale traguardo. Le hanno spiegate sia il Sindaco, l’avv. Francesco MIGLIO, che l’Assessore alla Cultura avv. Celeste IACOVINO.

Per anni abbiamo cercato di aprire il Teatro Verdi a rappresentazioni di Opere rinomate, ma le difficoltà sono state sempre enormi, non potendo il Comune sostenere spese ingenti. Invece grazie a delle risorse intercettate dalla Regione Puglia, finalmente una grande Opera!“, ha puntualizzato l’Assessore IACOVINO.

Il Maestro TESTA ha richiamato l’attenzione dell’amministrazione“, ha precisato MIGLIO, tracciando la storia, forse non nota a tutti, del Teatro Verdi, secondo cui venne progettato proprio per la Lirica.

Il nostro Teatro ha un’acustica eccellente ed è rinomato per la sua struttura; non poteva che essere una splendida cornice per il RIGOLETTO. È giusto che torni a risplendere. È giusto che torni ai magnifici fasti per cui venne progettato!“, l’intervento di MIGLIO a spiegare la portata dell’importante novità.

 Elisabetta Ciavarella