Comunicati

LA QUARTA EDIZIONE DEL PRESTIGIOSO“FRANCO CUOMO INTERNATIONAL AWARD”

LOGO FRANCO CUOMO INTERNATIONAL AWARD

Lo scrittore e magistrato GIANCARLO DE CATALDO, il rettore dell’Università Roma Tre LUCA PIETROMARCHI, il direttore del Teatro Argentina ANTONIO CALBI, lo storico AGOSTINO GIOVAGNOLI, la giornalista tv ADRIANA PANNITTERI, gli artisti OLIVIERO RAINALDI e MARCO TIRELLI, il missionario Padre GIULIO ALBANESE, il professor FRANCISCO DE ALMEIDA DIAS, il generale ANGIOLO PELLEGRINI, lo scultore polacco KRZYSZTOF BEDNARSKI e il diplomatico algerino IDRISS JAZAIRY. Ma anche lo spettacolo teatrale “MEDITERRI-AMO: immagini, parole e musiche del nostro mare”, messo in scena il 13 ottobre 2017 al Teatro della Pergola di Firenze. Sono questi i vincitori della 4^ edizione del ‘FRANCO CUOMO INTERNATIONAL AWARD’, il premio dell’Associazione ANCISLINK intitolato allo scrittore, giornalista e drammaturgo FRANCO CUOMO, scomparso nel 2007 e del quale sono in uscita le nuove edizioni di due dei suoi numerosi bestseller: il romanzo Gunther d’Amalfi, cavaliere templare che, nel 1990, fu finalista al Premio Strega, oggi riproposto dalla casa editrice Tipheret, e il saggio I Dieci (Bonanno), che ha contribuito per la prima volta a far luce sugli scienziati italiani che firmarono nel 1938 il Manifesto della Razza,  che segnò l’inizio delle persecuzioni nei confronti degli ebrei dal parte del regime fascista. La cerimonia di assegnazione si terrà venerdì 1 DICEMBRE 2017 a Roma, alle 16.30, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani (Via della Dogana Vecchia, 29) e sarà presentata dal giornalista GIAMPIERO MARRAZZO. Con il patrocinio dell’ECPD, il Centro Europeo per la Pace e lo Sviluppo delle Nazioni Unite, l’iniziativa intende premiare chi si è distinto in quattro diversi ambiti culturali: letteratura, saggistica e giornalismo, teatro e arte. A queste sezioni si aggiungono alcuni Premi speciali. “Quest’anno siamo arrivati alla quarta edizione e sono molto felice e grato all’Ancislink e alla giuria per il successo che quest’iniziativa sta riscuotendo – ha dichiarato ALBERTO CUOMO, figlio dell’eccellente uomo di cultura scomparso -. Questo premio ha lo spirito giusto. E’ un’occasione – ha aggiunto – per selezionare il meglio che la nostra società riesce ad esprimere in questo momento attraverso personalità di altissimo profilo e attraverso le loro opere e la loro creatività”. A scegliere i premiati è stata una giuria di grande prestigio, presieduta dal professor OTELLO LOTTINI e composta da intellettuali ed esponenti del mondo della cultura in Italia: GIUSEPPE MARRA, Presidente del Gruppo GMC Adnkronos; MAURIZIO SCAPARRO, autore e regista teatrale;SAMIR AL QARYOUTI, giornalista arabo, decano della Stampa Estera;PAOLO ACANFORA, docente di Storia contemporanea allo IULM di Milano;GIANCARLO BOSETTI, direttore della rivista internazionale Reset Doc;EMILIA COSTANTINI, scrittrice e giornalista del Corriere della Sera;PIOTR SALWA, direttore dell’Istituto polacco di Cultura;MARIA PIA FIORENTINO, scrittrice e giornalista, direttore della rivista “L’eterno Ulisse”.

Ci piace aggiungere che l’indimenticato scrittore-giornalista-drammaturgo FRANCO CUOMO ha sempre avuto un legame molto forte con la Città di San Severo, avendo sposato la concittadina dr.ssa VELIA IACOVINO, una importante giornalista che, negli ultimi decenni, ha onorato la nostra terra distinguendosi nel suo mondo professionale a Roma. Di FRANCO CUOMO la nostra ‘Gazzetta’ ricorda ai Lettori la sua poliedricità culturale, il suo modo ineguagliabile e gradevole di narrare in tutte le opere storico-letterarie che ci ha lasciato, la sua innata signorilità umana.