Webp.net-gifmaker (5)
LEO IRMICI, IDEAMO: “UNA CONSULTA DEI RIONI PER RENDERE I CITTADINI PROTAGONISTI DELLA VITA DELLA COMUNITÀ” - La Gazzetta di San Severo
Comunicati

LEO IRMICI, IDEAMO: “UNA CONSULTA DEI RIONI PER RENDERE I CITTADINI PROTAGONISTI DELLA VITA DELLA COMUNITÀ”

Leo Irmici

I cittadini sanseveresi potranno essere protagonisti della vita pubblica e decisori delle azioni di riqualificazione dei singoli rioni cittadini con la consulta dei rioni. È questo l’obiettivo dell’iniziativa proposta da Leo Irmici, tra i fondatori del movimento cittadino Ideamo, che ne spiega i dettagli: “In questi anni la nascita della Consulta dello Sport e della Consulta delle Associazioni ha permesso – spiega Leo Irmici – di avvicinare queste realtà alla vita amministrativa, allora perché non mettere in rete la città attraverso rappresentanti dei singoli rioni? Chi meglio dei residenti dei quartieri può aiutare le istituzioni nella tutela dei luoghi pubblici, nella lotta al degrado e fungere da portavoce dei bisogni dei residenti?” Secondo Irmici infatti permettere ai cittadini di riappropriarsi del proprio quartiere di prendersene cura e di mettersi in rete con il resto della comunità locale è un passo importante per rendere la cittadinanza attiva e consapevole.

“Abbiamo bisogno di una crescita culturale e civica – continua il rappresentante di Ideamo – che solo coinvolgendo in prima persona i cittadini può avvenire. A tale consulta ogni anno può essere garantito un budget dal bilancio comunale che i rappresentanti della stessa possono destinare a piccoli interventi di riqualificazione come parco giochi, panchine o a eventi culturali e di formazione nei rioni cittadini. Il comitato rionale potrebbe farsi portavoce dei bisogni dei commercianti della zona, degli anziani e delle famiglie segnalando agli assessorati competenti i bisogni dei residenti. In questo modo si avrebbe un filo diretto e continuo con ogni quartiere urbano e i loro residenti. Quella che sembrerebbe una rivoluzione civica, in realtà, esiste già nelle grandi metropoli dove si insediando le circoscrizioni comunali come organo di partecipazione, consultazione e gestione dei servizi di base, nonché di esercizio di funzioni delegate”.

gazzettaSSevero 400x400px