Comunicati

MARINA DI LESINA: PREPARIAMOCI TUTTI A BATTERCI PER DIFENDERE LA NOSTRA TERRA

FOTO MARINA DI LESINA

Penso che in quello che è successo a Marina di Lesina in questi ultimi 10 anni, per non parlare di quanto successo nel 1994, ci siano comportamenti della PubblicaAmministrazione sanzionabili PENALMENTE. Di seguito faccio alcune osservazioni per evidenziare il LASSISMO, le CONTRADDIZIONI, la SUPERFICIALITA’ e le COLPEVOLI OMISSIONI della Pubblica Amministrazione. Gli Organismi che oggi sputano sentenze sono gli stessi che nel 1994 hanno rovinato Marina di Lesina eseguendo le GABBIONATE IN PIETRAME; ora come allora FANNO PURA ACCADEMIA INVECE DI PRENDERE DELLE SERIE DECISIONI ED ASSUMERSI LE RESPONSABILITA’ DEL PROPRIO RUOLO. Non capisco quale sia stato il compito della COMMISSIONE GIUDICATRICE della Gara d’Appalto, composta da scienziati e tecnici illustri, nello scegliere le Imprese idonee ad eseguire i lavori se poi IL LORO GIUDIZIO E’ STATO VANIFICATO DA PARERI ED OMISSIONI. Gli Organismi giudicanti, mentre Marina di Lesina muore, continuano a fare colpevolmente GIOCHETTI e PURA ACCADEMIA. Dov’era l’ARPA nel 2015 quando io e STRISCIA LA NOTIZIA abbiamo denunciato alla stessa la GRAVE SITUAZIONE DEL DEPURATORE (ancora in questo stato!), che da troppi anni inquina la falda acquifera? Ora l’ARPA rediviva è quella che dà l’unico PARERE NEGATIVO basato sul nulla e si preoccupa che il Progetto dell’Impresa non contenga lo studio che dimostri come si evita il DISTURBO ALLA COMPONENTE FAUNISTICA ITTICA (!!!) ed in più pontifica sul fatto che il Progetto prevede il riempimento dei sinkholes, che l’ARPA assimila ad INESISTENTI DOLINE. Dov’è la PROCURA DELLA REPUBBLICA, alla quale da 10 annifaccio denunce senza risposta? Ci rendiamo conto della superficialità di queste persone che rappresentano la Pubblica Amministrazione? A cosa è servito il mio incontro del 6.09.17 col RUP, voluto dal Prefetto di Foggia, e la risposta del RUP del 25.09.17 in Consiglio Regionale all’Interrogazione della Consigliera ROSA BARONE? SOLO AD ALIMENTARE FALSE SPERANZE ED A PRENDERE IN GIRO TUTTI I PROPRIETARI DI MARINA DI LESINA. Tutti pensavamo, come sottoscritto dalla DI LAURO il 25.09.17, che ilavori sarebbero iniziati nel Gennaio 2018. Non vogliamo che venga dato il via ai lavori di mitigazione del rischio a qualsiasi costo, ma vogliamo che si dia inizio subito ai lavori con giudizi corretti e sereni e non strumentalizzati e strumentalizzanti. Non riesco a capire come mai nessuno dei Responsabili della Pubblica Amministrazione ha mai parlato dei lavori del 2008/2009 eseguiti in prossimità del Canale Acquarotta che, anche se incompleti per mancanza di finanziamenti, hanno dato, per quanto risulta dal mio costante controllo e studio del Territorio, ottimi risultati. Tali lavori sono simili a quelli proposti dall’Impresa aggiudicatrice. Importanti pubblicazioni scientifiche hanno dimostrato la bontà e l’affidabilità del lavoro fatto dimostrando che è priva di fondamento l’affermazione riportata nel Verbale della Conferenza di Servizi SECONDO LA QUALE LA REALIZZAZIONE DELL’INTERVENTO PREVISTO NEL PROGETTO PRESENTATO “RISCHIA DIARRECARE DANNI GRAVISSIMI ALL’AMBIENTE”. Il 2 Novembre scorso ho appreso dall’Ing. DI LAURO che questi lavori non sono mai stati collaudati dal COMMITTENTE COMUNE DI LESINA; il mancato collaudo significa automaticamente che in quell’area non è stato fatto nulla e che l’area è ancora piena di voragini sulle quali operare o alle quali stare attenti se si opera con un Progetto diverso da quello dell’Impresa aggiudicatrice.

E’ CHIARO CHE ALLE ISTITUZIONI NON STA A CUORE IL SALVATAGGIO E LA RINASCITA DI MARINA DI LESINA. DA SEMPRE HANNO OPERATO PER LA SUA MORTE E PER LA DELOCALIZZAZIONE A FAVORE DI ALTRE LOCALITA’! ATTUALMENTE, PRENDENDO LO SPUNTO DA MARINA DI LESINA, PROBABILMENTE, SI STA COMBATTENDO A LIVELLO REGIONALE UNA LOTTA SENZA QUARTIERE PER AFFERMARE IL POTERE DIUNA CORRENTE POLITICA A DANNO DI UN’ALTRA.E NOI SIAMO QUELLI DA STRUMENTALIZZARE E MALTRATTARE.NOSTRO COMPITO E’ QUELLO DI FAR SENTIRE LA NOSTRA VOCEIN MODO DIVERSO…ANCHE CON LE BARRICATE, SENECESSARIO!!! … MA SEMPRE DEMOCRATICAMENTE!E’ NECESSARIO SUBITO (resto comunque in attesa di proposte):a) Attivarsi tutti per una RACCOLTA FONDI per fare una DENUNCIAALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA, tramite un legale, perchiarire tutti gli aspetti della vicenda (finora la semplice denuncia da mefatta più volte con semplice PEC non ha avuto alcuna risposta) e colpire iresponsabili di malefatte e di omissioni.b) Per chi è in contatto con i media dare il massimo risalto a questa miaLettera, che può rappresentare l’ultimo nostro utile tentativo prima chevenga messa la parola FINE su Marina di Lesina.c) Organizzare una MANIFESTAZIONE MASSICCIA PRESSO LAREGIONE PUGLIA PER CONVINCERE LE AUTORITA’ APRENDERE DECISIONI A FAVORE DI MARINA DI LESINA.

ing. ANTONIO PALMA

Ass. Pro Lesina Marina