Webp.net-gifmaker (3)
ORA BASTA! IL COMUNE DIFENDA IL CIMITERO DALLA BESTIALITÀ | La Gazzetta di San Severo
Comunicati In evidenza Prima pagina

ORA BASTA! IL COMUNE DIFENDA IL CIMITERO DALLA BESTIALITÀ

editoriale1-300x204

di DESIO CRISTALLI

Ormai ne succedono di tutti i colori nel nostro Cimitero e lo sanno bene le centinaia di cittadini che, nel tempo, hanno denunciato reati d’ogni genere. Lo scorso 13 settembre il nostro giornale ha pubblicato un articolo firmato dal sottoscritto intitolato: “RIESUMARE LA DIGNITA’ DEL CIMITERO”. Oggi vogliamo ripetere e rafforzare quella DENUNCIA SOCIALE. Una decina di giorni fa un delinquente è stato catturato dalla vigilanza notturna nel Camposanto mentre era intento a rubare suppellettili funerarie e consegnato alle Forze dell’Ordine. Nella notte tra sabato 28 e domenica 29 settembre, un’altra o più persone squallide e senza DIO hanno oltraggiato un corridoio della Tomba dell’Arciconfraternita di Maria SS. del Soccorso, come documentiamo con la foto a corredo che non ha bisogno di commenti. SIGNOR SINDACO, ORA BASTA! Faccia tutto quello che è possibile e anche l’impossibile — Lei che per sua scelta è responsabile del nostro luogo più sacro – perché malvagità ed efferatezze del genere non abbiamo più a ripetersi. Non è bastato mettere la vigilanza notturna da quelle parti. Ed allora bisogna fare altro: mettere telecamere in numerosi punti strategici del Cimitero e se necessario altri guardiani diurni e ancora più notturni. A TUTTI I COSTI questi energumeni esempi di DISUMANITA’ ALLO STATO PURO vanno catturati e arrestati. E qualora fossero catturati, come è accaduto al ladro notturno di dieci giorni fa, il Comune si costituisca parte civile per farli condannare e per costringerli al risarcimento di ogni tipo di danno alla comunità, materiale, morale e d’ogni altro genere previsto da norme di legge. Abbiamo letto su tutti i social e ricevuto direttamente tante proteste della Comunità Sanseverese ormai schifata oltre misura (compresi concittadini residenti altrove…) per queste profanazioni cimiteriali. E per questo non sarebbe male che anche i Comandi locali di tutte le Forze dell’Ordine (e soprattutto la Polizia Locale) diano disposizioni alle pattuglie in servizio notturno acchè nei percorsi di pattugliamento previsti vengano inserite, più volte per notte, le strade che costeggiano il Cimitero. Se c’è gente che crede di poter sfidare la nostra Comunità offendendo ciò che ha di più sacro, la sfida va accettata e vanno prese tutte le contromisure perché certa feccia umana non abbia partita vinta e venga assicurata alla Giustizia. E La Magistratura faccia il resto, addebitando tutte le più pesanti sanzioni di natura penale esistenti nel relativo codice. E non sarebbe neppure male che gli avvocati sanseveresi rifiutassero di difendere i colpevoli di un così alto lignaggio di BESTIALITÀ. A MALI ESTREMI, ESTREMI RIMEDI!!!