Webp.net-gifmaker (5)
Per la Cestistica si ritorna a giocare in casa contro l’Adriatica Corato. Il palazzetto sarà sold out? - La Gazzetta di San Severo
In evidenza Prima pagina Sport

Per la Cestistica si ritorna a giocare in casa contro l’Adriatica Corato. Il palazzetto sarà sold out?

48418765_2060717350662284_7029534267117928448_n

Dopo due trasferte vittoriose, per la Allianz Pazienza Cestistica San Severo è il momento di tornare a calcare il parquet del ‘Falcone e Borsellino’. A cercare di mettere in difficoltà la capolista provando addirittura a strappare i due punti sarà l’Adriatica Industriale Basket Corato. L’insidia per Ruggiero e compagni potrebbe essere quella di trovare una squadra che, non avendo particolari pressioni, gioca al meglio delle aspettative così come lo è stato per tante altre squadre ad esempio Nardò o Senigallia.

GLI AVVERSARI – Il roster guidato da coach Marco Verile milita nelle zone basse della classifica con 12 punti nello specifico 6 vittorie (due delle quali consecutive contro Catanzaro e in casa del Porto Sant’Elpidio) ed altrettante sconfitte. Il quintetto formato da Stella, Smorra, Boffelli, Antrops e Marini è il giusto mix di esperienza e sfrontatezza. Da non sottovalutare l’ala Antrops Gints classe 1982 con 151 punti fin qui accumulati, due in meno del play Mauro Stella.

L’ALLIANZ – La Cestistica è in salute sotto ogni punto di vista. La condizione atletica, per il momento, è buona (anche se c’è da capire come si arriverà nei momenti più importanti della stagione soprattutto per alcuni giocatori con un minutaggio piuttosto ampio). L’elemento positivo per gli uomini di coach Salvemini, è la possibilità di lavorare con serenità migliorando sempre di più il proprio gioco e cercando di scovare i punti deboli delle avversari da affrontare domenica dopo domenica.

OCCHI PUNTATI SUL… – Pubblico giallonero. Al di là di quanto accadrà sul parquet (ci si augura il medesimo riassunto delle undici gare disputate…) è importante dare uno sguardo alla presenza della tifoseria. Al netto dei primi mesi giocati, il bilancio dell’affluenza al ‘Falcone e Borsellino’ è sicuramente positivo, ma i numeri possono essere migliori come dimostra anche il recente passato. Sarà per la strapotenza fisica della società del Presidente Ciavarella e per il ‘conseguente’ esito scontato (almeno sin d’ora) delle gare o per altre svariate motivazioni, è evidente che al Palazzetto ci sono dei vuoti che andrebbero riempiti. Domenica, però, viste anche le prossimità delle feste natalizie, è il momento di registrare il sold out; questa squadra, lo sancisce la matematica, merita tutte le attenzioni del popolo sanseverese.

CIRO MANCINO