Webp.net-gifmaker (5)
SAN GIOVANNI ROTONDO: AVEVA APPROFITTATO DI UN PERMESSO DAL CARCERE IN CUI ERA RINCHIUSO PER DARSI ALLA MACCHIA. I CARABINIERI LO RICONOSCONO E LO ARRESTANO NELL'OSPEDALE DI SAN PIO. | La Gazzetta di San Severo
Cronaca

SAN GIOVANNI ROTONDO: AVEVA APPROFITTATO DI UN PERMESSO DAL CARCERE IN CUI ERA RINCHIUSO PER DARSI ALLA MACCHIA. I CARABINIERI LO RICONOSCONO E LO ARRESTANO NELL’OSPEDALE DI SAN PIO.

carabinieri

I Carabinieri della Stazione di San Giovanni Rotondo, nel corso di una serie di servizi tesi al contrasto del fenomeno dei furti e dei borseggi nei pressi della zona del Santuario di San Pio ed all’interno dell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, nel primo pomeriggio di domenica scorsa hanno tratto in arresto NARDELLA Giuseppe, 30enne pregiudicato del posto, resosi responsabile di evasione.

Il NARDELLA, che era ristretto presso la Casa Circondariale di Brindisi per  rapina e furto aggravato con fine pena previsto per il dicembre 2020, lo scorso 27 aprile aveva approfittato di un permesso premio per recarsi, insieme ad altri detenuti e al cappellano del carcere, presso il Santuario di San Pio, per allontanarsi e far perdere le proprie tracce.

I Carabinieri impegnati nel servizio preventivo all’interno ospedale, lo hanno notato per l’atteggiamento particolarmente guardingo e, riconosciutolo, lo hanno  immediatamente tratto in arresto.

Il NARDELLA, al termine delle operazioni di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

image003