Webp.net-gifmaker (5)
SAN SEVERO ALL'AVANGUARDIA NELLA PREVENZIONE DELLA SORDITÀ | La Gazzetta di San Severo
Comunicati

SAN SEVERO ALL’AVANGUARDIA NELLA PREVENZIONE DELLA SORDITÀ

LOGO FIADDAPULIA

del prof. LUCIO VIGLIAROLI

GIOVEDI  7 FEBBRAIO 2019 E’ RIPARTITO IL “CORNER AUDIOLOGICO SOCIALE” E “LA PREVENZIONE IN COMUNE”. SCIENZA MEDICA ED ASSOCIAZIONI, PARCO ED AZIENDE, AL SERVIZIO DELLA GENTE. C’È MA NON SI VEDE. LA SORDITÀ IN ITALIA VIENE PERCEPITA COME UNA DISABILITÀ ‘TRASCURABILE’. Eppure le ripercussioni sulla lunga distanza, soprattutto se non diagnosticata tempestivamente in età pediatrica, sono spesso pesantissime dal punto di vista di apprendimento, istruzione e successivo inserimento sociale. Il rapido invecchiamento del Paese, poi, allarga oggi la fetta di chi ne soffre, con un innalzamento dei costi sul fronte sociale ed economico. In Italia i disturbi uditivi, in generale interessano circa il 12% dei cittadini. Oltre 7 italiani su 10 sono quotidianamente esposti a livelli di rumore superiore a 60-65 decibel, volume che comincia a essere nocivo per lo stato di salute in generale delle persone. Prevenzione ed educazione, le armi vincenti per fronteggiare l’incidenza di sordità. Esistono norme in Italia, mutuate della Comunità europea, per la zonizzazione dei centri abitati, purtroppo, solo una quota del 30-35% degli enti locali si è adeguata a queste norme. Nelle discoteche, inoltre, esistono limiti di legge, ma soltanto una parte dei locali si adegua alle indicazioni. Per l’ambiente di vita di tutti i giorni non esistono ancora norme ad hoc. Situazione caotica in cui il singolo cittadino deve proteggersi se ha il dubbio di essere esposto a livelli troppo elevati di rumore. Deve segnalarlo agli enti di controllo e sottoporsi ad un esame dell’udito. Il controllo dell’udito residuo è la migliore azione preventiva che tutti periodicamente dovrebbero fare. Si tratta di una prova utile ed innocua, in cui un tecnico altamente specializzato è a disposizione dei cittadini per misurare un’eventuale perdita uditiva e consigliare sulle tecniche di prevenzione e recupero della stessa.Giovedi 7 Febbraio scorso, presso la sede di FIADDAPULIA, sita in San Severo, in via Soccorso 186/C, è ripartito presso il“Corner Audiologico Sociale” il progetto “LA PREVENZIONE IN COMUNE”, dedicato alla Cittadinanza, ideato e realizzato dalle ASSOCIAZIONI FIADDAPULIA &NONNO ASCOLTAMI, coadiuvate dal PARCO SCIENTIFICO TECNOLOGICO, con il patrocinio del MINISTERO DELLA SALUTE, del COMUNE DI SAN SEVERO e della PROVINCIA DI FOGGIA, con una collaborazione multiaziendale. Screening gratuito per ogni cittadino che, presentandosi nelle sedute di calendario 2019 prestabilite, il PRIMO E TERZO GIOVEDÌ DI OGNI MESE, presso la sede di FIADDAPULIA, potrà effettuare la valutazione GRATUITA dell’udito residuo, nel pieno rispetto della privacy e senza nessun tipo di vincolo.