Webp.net-gifmaker (5)
Si 'inchina' anche Teramo; l'Allianz vince per 78 – 84 | La Gazzetta di San Severo
In evidenza Prima pagina Sport

Si ‘inchina’ anche Teramo; l’Allianz vince per 78 – 84

2018-19-10G-SanSevero-vs-Senigallia-05

di Ciro Mancino

Anche Teramo deve arrendersi; finisce 78 – 84 per l’Allianz. Al PalaScapriano, nella 12° partita del campionato di Serie B, va in scena il medesimo copione di quasi ogni partita; l’avvio sprint dei padroni di casa contrapposto alla partenza soft dei ‘neri’ che poi alzano il ritmo nel secondo quarto, aumentano il distacco nel terzo e concludo l’ultimo in bellezza. Coach Domizioli, al netto dei punti segnati dalla sua giovanissima squadra, può ritenersi comunque soddisfatto soprattutto per le buonissime prestazioni di Aromando, Lagioia e l’ex Fabi; mentre non è difficile cercare i migliori tra San Severo con 21 punti del solito Rezzano mvp del match! Si continua, quindi, nel nome della…vittoria. Se l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo è l’unica imbattuta insieme all’Olimpia Milano in Serie A (un roster che non ha bisogno di presentazioni) qualcosa vorrà pur significare, no? La nostra sintesi:

PRIMO QUARTO: Solito quintetto quello scelto dall’allenatore sanseverese che si affida a Stanic, Antonelli, Rezzano, Ruggiero e Scarponi mentre il coach teramano schiera Aromando, Pavicevic e Lagioia, Fabi e Costa. Sembra, stando al live della partita su legapallacanestro.com, un avvio avvincente per i padroni di casa che ben si stanno comportando capitalizzando al meglio ogni azione offensiva. La capolista, dal canto suo, si limita a controbattere  senza voler affondare subito il colpo, un atteggiamento tipico dei sanseveresi nei primi 10 minuti di partita, forse per studiare al meglio la tattica degli avversari. Parziale di: 24 – 25 con un elemento degno di nota: Scarponi già 11 punti con il 100% dei tiri da tre.

SECONDO QUARTO: Se ci si aspettava che l’Allianz iniziasse a prendere le distanze dagli abruzzesi, bisogna ricredersi. Teramo infatti, complici i 15 punti (per ora) di Aromando ed i 12 di Lagioia è ancora ampiamente in partita! Al di là dell’aspetto numerico e del tutto parziale ai fini della gara, ciò che colpisce, sia a distanza ma anche al Pala “Falcone & Borsellino’ è che Salvemini può veramente contare su 10 titolari. Se il tecnico, infatti, decidesse a partita in corso di far rifiatare Scarponi, Rezzano o Stanic (così come sta facendo anche quest’oggi) la solidità e sopratutto l’inerzia della partita non cambia. Chi entra come per esempio Sodero o Di Donato, non fanno sentire alcuna mancanza giocando bene e segnando tanto. Si va al riposo lungo sul: 50 – 52.

TERZO QUARTO: Ancora Teramo! Dopo il riposo, la squadra di casa è a +7 (59 – 52) e sembra essere scatenata costringendo il timeout, dopo soli 3 minuti di ripresa, allo staff giallonero. Non siamo al palazzetto, ma possiamo immaginare la reazione di mister Salvemini non propriamente contento dell’atteggiamento dei suoi. Sapete quale è la reazione dei ‘neri’? Dallo svantaggio, alla super rimonta con Teramo lasciata a 61 punti. In pratica dopo il timeout chiamato dall’Allianz, Aromando e compagni hanno segnato solo due punti. Due punti in sette minuti. Non siamo al palazzetto, ma possiamo immaginare che le parole di mister Salvemini hanno avuto un forte impatto! 61 – 64.

ULTIMO QUARTO: All’inizio, almeno sulla carta, sembrava Davide contro Golia. Ed infatti, la classifica dice prima in classifica contro la penultima.  I numeri, però, raccontano di una sfida avvincente fino alla fine e di una squadra, Teramo, che seppur giovane non ha sfigurato davanti il suo pubblico considerato anche la potenzialità offensiva degli avversari. Alla fine infatti, è venuta fuori proprio la personalità di persone come Rezzano, Scaponi e Ruggero che hanno trascinato l’Allianz all’ennesima vittoria. Se proprio dovessimo trovare un ‘neo’, giusto per essere perfezionisti come lo è Giorgio Salvemini, si può partire dai punti incassati: 78. Decisamente tanti se si considera che, come detto, Teramo è la penultima piazza del Campionato in coabitazione con Catanzaro e l’Allianz è una squadra che fa della difesa un elemento di forza. Questo però è un dettaglio sicuramente non trascurabile, ma inutile ai fini del punteggio. Si inchina anche Teramo!