Webp.net-gifmaker (5)
Torremaggiore: Il Comune ottiene dalla Regione il finanziamento per la realizzazione del centro raccolta rifiuti - La Gazzetta di San Severo
Comunicati

Torremaggiore: Il Comune ottiene dalla Regione il finanziamento per la realizzazione del centro raccolta rifiuti

lato Castello Torremaggiore

Il Comune di Torremaggiore ha ottenuto dalla Regione Puglia un finanziamento pari a 300 mila euro, a carico dei fondi Fesr, per la realizzazione del centro comunale per la raccolta dei rifiuti differenziati. Un iter partito nel dicembre 2017, allorquando la Giunta deliberò l’adesione al programma regionale di concessione di finanziamenti per la realizzazione di un’isola ecologica da ubicare in località Reinella, su suoli già appartenenti al demanio comunale e destinati dal vigente piano regolatore generale a zona per attrezzature pubbliche di interesse generale.

“Un altro risultato raccolto dalla nostra Amministrazione sempre attenta, fin dal proprio insediamento, alle tematiche legateai rifiuti nonché alla prevenzione e contrasto dei reati contro il patrimonio ambientale – commenta il Sindaco di Torremaggiore, Pasquale Monteleone – In quasi due anni, grazie alla raccolta dei rifiuti differenziati con il metodo “porta a porta”, abbiamo ottenuto decisi miglioramenti in termini di quantità di frazioni raccolte. E’ dunque tempo di dotarsi anche di uno specifico ed attrezzato centro comunale di raccolta nel quale effettuare la gestione del ritiro dei rifiuti che non vengono conferiti in forma domiciliare e quella dei rifiuti raccolti prima dell’invio alle varie piattaforme per il recupero e lo smaltimento”, conclude il primo cittadino.

“In tal senso era per noi doveroso partecipare al bando regionale per l’attribuzione dei finanziamenti utili alla realizzazione dell’opera con una nostra proposta progettuale – afferma l’assessore comunale all’Ambiente, Guida Trilli – Un atto programmatico che questa Amministrazione ha posto in essere per migliorare la qualità della raccolta dei rifiuti in città attraverso la realizzazione di una vera e propria isola ecologica che diventerà realtà nel 2019”, conclude l’assessore.