Webp.net-gifmaker (5)
Un Blackout elettrico per oltre 6 ore manda in tilt il l’Ospedale di San Severo. | La Gazzetta di San Severo
Cronaca In evidenza Prima pagina

Un Blackout elettrico per oltre 6 ore manda in tilt il l’Ospedale di San Severo.

Ospedale

Riceviamo e pubblichiamo:

Buongiorno, premetto che non mi piace scrivere sui social o siti web,  volutamente ho atteso un paio di giorni, (speravo di leggere un comunicato  da parte dei vertici della ASL FG, per chiarire quanto accaduto  martedì 23 luglio u.s. all’ospedale di San Severo). vista la situazione vergognosa e incresciosa, nonché la totale indifferenza sull’accaduto  da parte dell’Azienda Sanitaria,  è mia ferma volontà  denunciare e rendere  pubblico quanto  verificatosi.

Ore 9;15; mi reco  all’’ospedale di viale 2 giugno, per trasferire  una mia parente  (ultra novantenne) in un centro di riabilitazione. Il problema nasce quando, insieme alla zia (sulla sedia a rotelle), dobbiamo prendere l’ascensore,   (al piano terra c’era l’ambulanza  privata ad attenderci), lo  stesso era delimitato da un nastro rosso; inaccessibile!  L’intero plesso ospedaliero era senza corrente.

Ore 10:45  la situazione non risulta  migliorata. Per  chiarimenti.

H0  contattato la direzione sanitaria dell’ Ospedale, ma l’interlocutrice parecchio  disinformata,  adduce la causa dell’assenza di corrente ad un non specificato problema al generatore elettrico.

Col passare del tempo il blackout ha di fatto creato il più totale caos. Pazienti allettati che non  riuscivano a rientrare nei rispettivi reparti “parcheggiati” davanti gli ascensori,  la mancanza di acqua, luce, aria condizionata ha creato parecchio disagio e nervosismo. Utenti  inviperiti e increduli per  non aver effettuato  visite o esami regolarmente prenotati. Il pasto ai  degenti non è arrivato e i  parenti hanno dovuto provvedere a portalo dalle proprie abitazioni.

Ore 15:10: “erat lux”!  la situazione torna alla normalità Quanto accaduto non so se ha procurato risvolti peggiori a persone ricoverate, (come sono state “alimentate” le sale di rianimazione, le unità coronariche, o le sale operatorie?),  non è mio compito verificarlo, ci saranno organi competenti che lo faranno.

È mia volontà pertanto fare regolare denuncia alla Procura delle Repubblica, perché la mancanza di corrente per oltre 6 ore ad un intero Ospedale  non può e non deve considerarsi  un semplice problema al generatore.  Da cittadino, esigo delle risposte, come mai non si sono attivati i gruppi di continuità e  il generatore di emergenza? (cattiva gestione?) Come mai non è stato attivato un piano di emergenza previsto per questi casi?? (allertare per esempio la protezione civile o vigili del fuoco?) … la mia parente è stata trasferita l’indomani mattina nel centro di riabilitazione, di fatto ho dovuto pagare il noleggio dell’ambulanza x 2 giorni (uno ovviamente a vuoto).

Saluti

dott. Pasquale Ferrante