Webp.net-gifmaker (5)
Un derby è sempre un derby, Corato aspetta San Severo! | La Gazzetta di San Severo
Eventi Sport

Un derby è sempre un derby, Corato aspetta San Severo!

56178512_2210610652339619_300794001601069056_n

di Ciro Mancino

 

La ventottesima giornata di campionato prevede lo scontro tra l’Adriatica Industriale Basket Corato contro l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo. A meno tre gare dalla fine della regular season, si affrontano nel derby pugliese due squadre pronte a giocarsi i playoff con motivazioni differenti. Da una parte ci sono i coratini che cercheranno di mettere in difficoltà qualunque avversario, dall’altre invece i ‘neri’ che hanno il dovere di arrivare alle final four. Ora, però, c’è da giocare una partita con salto a due previsto alle 18.

GLI AVVERSARI – Teramo, Senigallia, Civitanova, Sant’Elpidio e Catanzaro sono le vittime dell’Adriatica Industriale Corato; cinque vittorie consecutive dentro e fuori il    PalaLosito. La squadra allenata da Marco Verile ha 28 punti in classifica ed è certa di giocarsi i playoff. Per questo motivo, Mauro Sella, Gints Antrops, Leonardi Marini, Santiago Boffelli, Patrisio Cicivè giocheranno il derby davanti al pubblico di casa nel migliore dei modi, ma con la consapevolezza cha una eventuale sconfitta non pregiudicherebbe nulla.

L’ALLIANZ – Domenica scorsa, il tabellone del “Falcone & Borsellino” segnava: 73 – 52. Un’altra vittoria contro una squadra competitiva come Fabriano che merita due considerazioni. La prima: che l’Allianz sia una squadra vera lo dimostra un dato lampante: tutti i cestisti a disposizione di coach Giorgio Salvemini sono andati a canestro contribuendo all’ennesimo successo. C’è voglia di passarsi la palla, di dare spettacolo, di sacrificarsi nei momenti più difficili di partita, c’è voglia di far bene. La seconda: nel pre partita proprio contro la Ristopro avevamo focalizzato la nostra attenzione sulla fase difensiva giallonera ‘deficitaria’ nella sfida contro Teramo. Il risultato? 19 punti incassati nel primo quarto e 33 nei successi per un totale di 52 punti contro la terza forza del campionato. Parlano i numeri, non c’è null’altro da scrivere.

OCCHI PUNTATI SU… LORENZO DE ZARDO – Nelle interviste post partite, Salvemini analizza con lucidità i 40’ senza mai concentrarsi sul rendimento dei singoli giocatori. E’ un atteggiamento, quello del tecnico che condividiamo pienamente, ma ci concediamo rare eccezioni. L’oggetto della nostra riflessione per questa settimana è Lorenzo De Zardo. L’ala classe 1999 ha firmato per San Severo alla fine di gennaio, iniziando a giocare le prime partite nel mese successivo. Per ora su 146 minuti, ha realizzato 62 punti con prestazioni tutte convincenti compresa l’ultima. Combatte sotto canestro, ogni tanto prova la giocata da applausi, ha un buon tiro anche dalla lunghezza, ed è dunque un ottimo elemento e un investimento ben riuscito dalla società guidata da Amerigo Ciavarella. Per arrivare in A2, serve anche il carisma di questo ragazzo!