ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

Il progetto “bene comune”, sopravvalutato dalla città, oggi rivalutato negativamente dai cittadini

“Chi nun s”o po’ piglià cu”a chiesa, s”a piglia c”o campanaro” (Chi non può prendersela con la chiesa, se la prende con il campanaro)

Il progetto “bene comune”, sopravvalutato dalla città, oggi sicuramente rivalutato negativamente, è sotto gli occhi di tutti ed ha cambiato nome in “bene comune a noi”. Il consigliere Dino Marino non ha certamente bisogno di difensori e le occasioni per disprezzare l’operato della coalizione “bene comune a noi” sono all’ordine del giorno. Dino Marino ha alle spalle una lunga carriera politica, e non è certamente l’elenco delle cose fatte che serve a dimostrare l’aver operato a favore della comunità. Basterebbe ricordare un’iniziativa imprenditoriale come la “Clinica della salute – Vita Sana”, che Dino Marino ha indirizzato su questo territorio e che avrebbe portato un risvolto occupazionale di oltre 120 unità, ma che purtroppo la coalizione “bene comune a noi” ha boicottato per poi il progetto essere approvato nel Comune di Rignano G.co (Fg) ed essere finanziato dal “Piano Junker” – Unione Europea. Complimenti. E’ questo che la gente oggi sa. Avete bloccato la nascita di oltre 120 posti di lavoro e non siete stati capaci di partorire nulla di buono. E’ del tutto risaputo che la capacità di vincita delle scorse elezioni era sottostare a determinati accordi; i quali volutamente Dino Marino si è rifiutato di cogliere per il bene della città. Pertanto risulta essere poco edificante acclararsi il merito di aver vinto le elezioni, sarebbe opportuno invece acclararsi meriti per cose fatte alla città. Piuttosto, acclaratevi il demerito di non essere stati capaci di eleggere un consigliere regionale con, alle spalle, un Sindaco, Presidente della Provincia e candidato Presidente della Regione, vincitore in partenza per il vuoto politico creatosi! Bravi! I dententori di capacità. Le vostre conoscenze sono come i risultati che avete prodotto. Non è certamente il partito che riconosce il ruolo di capogruppo, ma i consiglieri. Ruolo che, in primis, lo stesso Dino Marino ha indicato su un altro consigliere per far spazio ad altri. Altro che uva acerba! La vista di Dino Marino era ed è più lunga del suo naso! Emiliano ed il “PATTO PER LA PUGLIA”. Vogliamo spiegare a chi non sà cos’è? Lo faremo a tempo debito. Il nostro caro Presidente, dopo aver preparato la sua campagna elettorale sui “sette cuscini di San Severo” e della Capitanata, ci ricambia con un bello “schiaffo” alla nostra Provincia la quale, con un “back” di finanziamenti, si aspettava un minimo di riconoscenza; senza voler entrare nel merito dell’essere arrivati, da parte della Provincia di Foggia, impreparati. Bocciato dal compromesso mancato! Scelte quanto mai azzeccate e che credo ripeterebbe. E’ sotto gli occhi di tutti che il capogruppo consiliare e l’altro consigliere comunale rappresentano se stessi, non rispettano le linee di partito ed il loro operato si conosce … anzi chiedo scusa, qualcuno è a conoscenza se “sanno fare i campanari”? Bocciato dai consiglieri? “Menarse a mare cu’ tutt” e panne!” (Gettarsi a mare con tutti vestiti addosso). Dino Marino, uomo di lunga carriera politica, dopo essere stato messo alla prova dalla morte, ritornato in vita, vedendo la sua cara San Severo a pezzi, ha ritenuto opportuno, da persona che ama la sua città, tirando fuori tutta la sua umiltà, di mettere a disposizione, nelle mani del suo ex competitor, la sua esperienza politica per aiutare a risollevare le sorti della città, non mancando di evidenziare gli atti errati e/o mancanti che questa amministrazione pratica. Questa è coerenza e non interessi personali. L’unica cosa che siete stati capaci di coniare è copiare le frasi a Dino Marino, trasformandole da “la peggiore amministrazione negli ultimi 40 anni” a “peggiore rappresentante istituzionale che il territorio abbia mai avuto”. D’altronde il copia ed incolla è un mestiere che voi conoscete benissimo tanto da farvi meritare un premio. “Ca a Maronna v’accumpagna” (Che la Madonna vi accompagni)

Matteo Ianzano

Dirigente del Partito Democratico – San Severo (Fg)

Altri articoli

Back to top button