ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

300 FAMIGLIE ESCLUSE DAL “BARATTO AMMINISTRATIVO

Durante lo scorso Consiglio Comunale la maggioranza ha perso un’occasione irripetibile rigettando la proposta di emendamento, presentata dai consiglieri Stefanetti e Caposiena, finalizzata ad aumentare la platea dei cittadini fruitori del “Baratto Amministrativo”.

L’aumento di 150.000 Euro, che i due amministratori avevano inserito tra le risorse a disposizione del Baratto,sottraendole al successivo accapo, avrebbe permesso a circa 300 Sanseveresi (invece dei 30 inizialmente previsti) di accedere al nuovo ed innovativo strumento di compensazione fiscale.

In pratica da un lato si è persa la possibilità, per quasi 300 persone, di ridurre una parte o tutto il proprio debito fiscale con il Comune, dall’altra il Comune ha perso la possibilità di utilizzare volontari per un complessivo di oltre 20.000 ore annue in progetti ed iniziative di carattere sociale.

Proprio a San Severo dove la cura del verde così come la manutenzione stradale ed altri servizi in generale, appaiono da terzo mondo, si è rinunciato a disporre del contributo lavorativo volontario, in questo consiste fondamentalmente il Baratto Amministrativo, quantificato, come detto in precedenza, in oltre 20.000 ore annue.

La maggioranza non ha neanche valutato nel merito l’emendamento ma, usando il solito, vecchio e sterile politichese, ha parlato di strumentalizzazione e demagogia, decidendo di spendere diversamente i 150.000 Euro, oggetto della contesa.

A loro dire il “Prestigio” offerto dall’essere sede di un corso di laurea, in Infermieristica, che incide poco o nulla sulla vita dei Sanseveresi (25 studenti iscritti), vale più di parchi puliti, strade senza buche e famiglie che possono ritrovare dignità attraverso un piccolo “lavoro” e togliersi il pensiero di avere una debitoria.

Unica voce fuori dal coro è stata quella del Consigliere Cantoro che, comprendendo l’emendamento, si è distinto con il suo voto favorevole in sostegno alla proposta dei colleghi Stefanetti e Caposiena.

In definitiva il Baratto Amministrativo, caratterizzato da uno stanziamento di appena 15.000 Euro, risulta essere inefficiente ed inefficace sotto il profilo organizzativo e burocratico ed una vera e propria presa in giro per i cittadini.

 

Francesco Stefanetti

Rosa Carolina Caposiena

Altri articoli

Back to top button