ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

C’è qualcosa di strano: …una giustizia ad orologeria

Riceviamo e pubblichiamo:

“Che strana la sorte!
Matteo Renzi ieri spavaldo annunciava che avrebbe votato a favore dell’autorizzazione a procedere nei confronti di Salvini
e proprio alla 21:00 di ieri,
quando si attendeva l’esito della piattaforma rousseau degli iscritti al M5S,
apprende dell’arresto dei suoi genitori.
C’è qualcosa di strano:
…una giustizia ad orologeria
…non è una semplice coincidenza!
…in questo modo il passaggio al giustizialismo potrebbe diventare troppo facile
e pericoloso per tutti.
Credo che sia Giusto non processare Salvini,
non bisogna dimenticare che un magistrato aveva chiesto l’archiviazione,
mentre altri ne hanno preteso il processo.
Uno stato di diritto non può fondarsi sull’onnipotenza della magistratura,
…quantomeno occorre ristabilire un equilibrio:
I MAGISTRATI SE SBAGLIANO
DEVONO RISPONDERE DEI LORO ERRORI ED ORRORI
COME OGNI COMUNE CITTADINO
…E NON SOLO PER COLPA GRAVE.
Se fossi stato al posto di Salvini avrei chiesto al Parlamento di concedere l’autorizzazione a procedere,
a condizione che venisse modificata la legge sulla responsabilità dei magistrati,
prevedendo la loro punibilità e perseguibilità per semplice colpa,
…così come previsto
…per ogni comune cittadino.”

 

Avv. Ettore Censano

Altri articoli

Back to top button