Politica

Torremaggiore: il Dott. De Vita candidato sindaco per il centrodestra unito e compatto

Una guida forte per viaggiare con una valigia carica di futuro

Martedì 26 marzo, presso la Sala Museale del Castello Ducale di Torremaggiore, si è tenuta una Conferenza Stampa serena e contrassegnata da volti sorridenti e fiduciosi.

Dinanzi ad una folla gremita e ben visibile, il Dott. Leonardo DE VITA ha ufficializzato la sua candidatura a Sindaco, rappresentando un centrodestra unito e compatto.

Per chi non lo conoscesse, tale candidato vanta una lunga carriera professionale presso la ASL e dopo ben tre amministrazioni cadute anzitempo, una rosa di Partiti, quali la LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D’ITALIA, IDEA e DIREZIONE ITALIA, sono tutti uniti e pronti a sostenerlo,  sulla base di un programma serio e snello che parte da un PATTO PER LA CITTÀ.

DE VITA ha puntualizzato diversi temi importanti, dalla sicurezza alla salute; dal benessere socio-economico a quello individuale. Ha inoltre tracciato una serie di obiettivi “concreti ed efficaci” per agevolare gli artigiani ed i commercianti, utilizzando un linguaggio tecnico da persona preparata che conosce gli ingranaggi ed i grovigli burocratici ed amministrativi. Ponendo alcuni paragoni verso cittadine limitrofe e proiettando situazioni diverse da assimilare o da evitare, ha anche dato prova di possedere uno spirito molto attento e critico su “traguardi precisi, immediati e realistici”.

Il rispetto dell’Ordinamento è  fondamentale e, quando il potere è nelle mani del popolo, altrettanto fondamentale è scegliere la squadra giusta! Servono finanziamenti efficaci e bisogna sforzarsi al massimo per cercare di reperirli per il bene dell’intera comunità. Coprire le buche, provvedere alla manutenzione delle strade o cambiare semplici lampadine, fanno parte di un’ordinaria manutenzione che è scontata a priori!Un’amministrazione seria ha a cuore l’intero benessere della propria città, spaziando oltre l’ordinarietà!“, ha dichiarato vivamente.

La presenza del Consigliere Regionale Giannicola DE LEONARDIS, ha arricchito ulteriormente la serata con affermazioni che hanno suscitato grande riflessione tra i presenti, come quelle in cui ha esposto i problemi riguardanti l’agricoltura locale e i danni enormi che ha subito a causa di inadeguati interventi.

Bisogna riportare la Verità! Occorre una persona non solo in grado di ‘ascoltare’ donando la giusta attenzione alle esigenze del territorio, ma soprattutto ‘capace’ di fare squadra. Leonardo DE VITA è sia capace di fare tutto ciò, che competente ed io gli porgo i più sinceri auguri!“, ha concluso De Leonardis.

DE VITA ha dato dimostrazione di grande capacità amministrativa. Non servono slogan, ma fatti! Bisogna rimboccarsi le maniche rimettendo in moto la macchina amministrativa e lavorare bene e sodo!“, l’intervento di Severino Carlucci, in rappresentanza di tutto un centrodestra che è apparso fortemente coeso.

Tra i presenti si sono aggiunte manifestazioni di stima ed affetto, anche inaspettate, da parte di giovani attratti dalla figura di Leonardo e forse è meglio chiamarlo solo per nome, perché tanti lo conoscono da tempo, essendosi avvicinato fin da giovanissimo alla politica.

Qualcuno in sala l’ha definito “pioniere del nuovo“, ma è altresì risaputo quanto sia un uomo legatissimo alle tradizioni, alla sua famiglia e tanto, tanto alla sua Torremaggiore.

Lo hanno definito in diversi modi: persona umile, sensibile, integerrima, con competenze manageriali, un buon padre di famiglia…

“LEONARDO, QUAL È IL TUO MOTTO?”, ho voluto chiedergli.

L’ho coniato da solo… ‘Lascio il passato e porto con me una sola valigia; quella che contiene il futuro della Nostra Città“.

“LEONARDO, HAI DETTO CHE BISOGNA ESSERE CONCRETI… MA ABBIAMO BISOGNO DI QUESTO; CHE LA TUA VALIGIA CONTENGA TUTTI I NOSTRI SOGNI… ABBIAMO BISOGNO DI SOGNARE CHE SI REALIZZI DAVVERO UN FUTURO MIGLIORE PER TORREMAGGIORE”, il pensiero condiviso dai presenti e tanti altri ancora… con i migliori auguri di coronare una realtà, più che una speranza.

                                                                                 Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button