CronacaIn evidenzaPrima pagina

5mila litri di latte fresco con data di scadenza allungata sequestrati alla Del Giudice

Una intera partita di latte fresco e Alta Qualità dell’azienda lattiero-casearia termolese finita nel mirino dei carabinieri del Nas di Bari, che in un deposito di Bisceglie hanno scoperto cinquemila litri con data di scadenza falsata. Il prodotto, per un valore di 7mila e 500 euro, è stato sequestrato e sarà usato per fare il formaggio, mentre i titolari della Del Giudice sono stati multati per mille euro.

Termoli. I carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazione di Bari hanno scoperto una partita di latte fresco con data di scadenza falsata in un deposito di Bisceglie dove l’azienda termolese Del Giudice dispone di un magazzino di stoccaggio del prodotto commercializzato. I carabinieri coordinati dal Maggiore Aspromonte, impegnati in una serie di controlli mirati a contrastare le frodi alimentari, hanno fatto un controllo specifico ieri pomeriggio nel deposito di prodotti lattiero caseari della zona industriale di Bisceglie, accertando la violazione operata dall’azienda Del Giudice, che ha attribuito a cinquemila litri di latte fresco e fresco alta qualità in bottiglia “una durabilità di uno e due giorni superiore a quella prescritta”.

In pratica la data di scadenza del latte fresco pastorizzatoera stata allungata di uno o due giorni rispetto a quanto stabilito dalla normativa vigente, che assegna un termine di sei giorni alla consumazione del prodotto a partire dal giorno successivo alla pastorizzazione, il trattamento termico del prodotto. «In questo caso – spiegano dal Nas di Bari – la scadenza del latte era stata spostata in avanti di uno o due giorni».

L’intera partita di latte, del valore di circa 7500 euro, è stata sottoposta a sequestro e il responsabile dell’azienda multato per mille euro.

Il latte sequestrato, spiegano ancora dal Nas, sarà usato per farne prodotti caseari ma non potrà essere commercializzato come latte fresco. Le indagini dei carabinieri, che hanno consentito di scoprire il trucco utilizzato dai produttori per allungare la scadenza del latte. E avere più tempo per spedire il prodotto nelle rivendite più lontane del territorio, vanno avanti. Altre aziende lattiero casearie saranno controllate nelle prossime ore nell’ambito di verifiche, su scala nazionali, mirate a scongiurare frodi alimentari.

(Pubblicato il 16/02/2016)

da primonumero.it

Altri articoli

Back to top button