ComunicatiPrima pagina

A “Cena con la Stella”: il Gargano esempio di lavoro di squadra

Una cena gourmet per gustare il Gargano e omaggiare lo chef stellato Domenico Cilenti che, dopo 37 anni, riporta nella sua terra la stella della celebre Guida Michelin.

“Quando un amico riceve un premio è bene festeggiarlo. La sua stella è come se fosse nostra: gioiamo per e con lui – il commento degli chef Mangano, Vescera e Biscotti, organizzatori della “Cena con la Stella”. Un vero e proprio tributo all’amico Domenico Cilenti. Come una grande famiglia, colleghi e amici, si sono riuniti nella serata di ieri, 18 dicembre, al ristorante ” Il Capriccio” di Vieste, per vivere un momento conviviale davvero esclusivo.
Un riconoscimento prestigioso quello assegnato allo chef peschiciano che dopo tanti, troppi anni, illumina un intero territorio. I quattro amici, tutti chef rinomati i cui ristoranti sono inseriti nelle migliori riviste specializzate, hanno cucinato con la passione di sempre.
Otto mani, quattro cuori e una grande amicizia, per una cena prelibata e raffinata condita con umiltà, amore, passione e tanta voglia di fare.
Al termine della cena sono stati serviti pane e panettone, prodotti dal Maestro Panificatore di San Marco in Lamis, Pascal Barbato, caro amico dell’allegra combriccola.
I “5 moschettieri” del Gargano, chef Gegè Mangano del ristorante “Li-Jalantuùmene” di Monte Sant’Angelo, chef Nazario Biscotti di “Le Antiche Sere” di Lesina, chef Leonardo Vescera del “Capriccio” Vieste, lo stellato chef Domenico Cilenti di “Porta di Basso” di Peschici e il Panificatore Pascal Barbato, pronti a “duellare” contro un nemico che si chiama rivalità e vincere per il Gargano, la Capitanata e per tutta la Puglia. Già pronti per nuove sfide volte a far brillare una terra ricca di bontà, bellezza ed eccellenza.

Altri articoli

Back to top button