ComunicatiPrima pagina

A Lesina tagliato il nastro di LACUS: “Parte la sfida della terra dei laghi”

Inaugurata la prima edizione dell’evento in programma fino al 10 dicembre anche a Cagnano Varano

“LACUS è una festa, ma soprattutto una sfida. La terra dei laghi da oggi è il brand per identificare questo territorio”. Lo ha detto Primiano Di Mauro, Sindaco di Lesina, alla cerimonia di inaugurazione dell’evento “LACUS, la terra dei laghi” in programma fino al 10 dicembre.

“Si tratta di un progetto partecipato dall’intera comunità – ha proseguito il Sindaco – È la promozione di un’area vasta, i due laghi del Gargano, a nord della Puglia, che hanno bisogno di essere messi a sistema. Ringrazio di cuore il Presidente del Parco Nazionale del Gargano, Pasquale Pazienza, che ha consentito, insieme all’Avviso Pubblico della Regione Puglia a cui abbiamo partecipato, di trasformare in realtà un’idea che avevamo in mente da qualche anno. Ringrazio Ester Fracasso e tutto lo staff di PugliaIdea che ci ha coadiuvato nell’organizzazione, le Mamme dei Vicoli, e le associazioni Azzurra, Lesina Solidale e, in particolare, Una Mano Amica, che rende inclusivo questo progetto”.

Ha tagliato il nastro accanto al sindaco del Comune capofila del progetto “LACUS, la terra dei laghi”, il Presidente del Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza. “L’Ente Parco non poteva mancare – ha esordito – È una iniziativa che viaggia in una logica di sistema. Due comuni del territorio garganico, che si affacciano sulle due lagune costiere tra le più importanti in Italia, Lesina e Cagnano Varano, si mettono insieme per strutturare e portare avanti una progettualità. Dal punto di vista naturalistico ambientale questa parte di territorio è tra le più importanti: è una zona che ha un fortissimo potenziale di sviluppo turistico, e quindi socio-economico, per affermare il quale c’è bisogno di lavorare in maniera assolutamente sinergica. Tre giorni fa, dal Parco nazionale del Gargano abbiamo fatto partire una nota alle istituzioni nazionali per chiedere di essere attenzionati ai massimi livelli e riportare qui ciò che il Pnrr può utilmente dare ai nostri territori – ha annunciato il Presidente Pazienza – Riusciremo a conseguire risultati se in queste comunità, e nell’unica comunità garganica, ci sarà un forte senso identitario, e questo è il mio auspicio e il mio augurio. Ringrazio gli operatori economici, nella consapevolezza che se noi sapremo affermare un territorio caratterizzato da qualità ambientale, le nostre produzioni non potranno che essere di qualità”.

L’organizzazione dell’evento ‘Lacus’ è affidata alla società PugliaIdea di Ester Fracasso. “Uniamo questo territorio, non solo idealmente – spiega la project manager – Il programma è particolarmente ricco, parte da Lesina ma raggiungerà Cagnano Varano il 9 dicembre. Una serie di attività promuovono il territorio tramite l’enogastronomia, ma anche attraverso i racconti del luogo. Nell’incontro ‘Il lago racconta’ i pescatori narreranno le loro storie e leggende. A Cagnano Varano ci saranno laboratori e degustazioni. A Lesina ci saranno le Mamme dei Vicoli che tramandano le ricette del luogo alle nuove generazioni e un percorso enogastronomico con tutte le eccellenze dell’enogastronomia”.

Il progetto, in partenariato con il Parco Nazionale del Gargano e in collaborazione con il Comune di Cagnano Varano, è realizzato con il contributo della Regione Puglia – Assessorato Agricoltura, Industria Agroalimentare, Risorse Agroalimentari, Riforma Fondiaria, Caccia e Pesca, Foreste.

Altri articoli

Back to top button