Comunicati

A Manfredonia il Carnevale, pure senza Carri, si trascina alla grande

Quest’anno vedi? Sono vestito di nero“, mi riferisce ironicamente un carrista che ogni anno partecipava alla parata allegorica.

“Ma come? Sto vedendo sfilare delle maschere bellissime!”, gli rispondo prontamente.

Certo, con l’impegno di tante scuole ed insegnanti che insieme ad altrettanti alunni volenterosi si sono industriati per animarlo!“, continua il carrista il cui nome non vuole dichiarare.

Eppure questa domenica 3 marzo tutta Manfredonia si è vestita a festa. Anzi, già nella serata del sabato sera iniziava a respirarsi un’aria carnevalesca; le vie principali sono state rallegrate da una mini parata di due sposi danzanti al ritmo di sfavillanti melodie. Si è trattato del matrimonio delle maschere iconiche del Carnevale di Manfredonia, Ze Pèppe e Siponta, come da tradizionale appuntamento per le vie del centro storico, grazie alla Rosa dei Venti di Salvatore Esposto ed alla collaborazione di Fortunato Gentile.

Oggi invece, verso le ore 10, è iniziata la Gran Parata delle Meraviglie e dei Gruppi Mascherati.

Il carrista intervistato ha ribadito la sua delusione perché a causa di difficoltà economiche ed amministrative del Comune, non sono stati previsti né premi e né incentivi ai partecipanti, a differenza degli anni passati.

Però, nonostante taluni malcontenti, la 66^ edizione del Carnevale di Manfredonia, ha allestito un programma davvero ricco ed interessante.

Del resto, si sa, dove il denaro non arriva, la passione e la volontà degli uomini possono fare miracoli.

Da fonte di www.statoquotidiano.it, questo il programma di domenica 3 marzo:

Ore 10.30 – Gran Parata delle Meraviglie e dei Gruppi Mascherati con le Principesse del Carnevale, in concorso per il titolo che incorona la più bella e le Mini Majorettes della Scuola d’Arti sceniche My Dance di Rita Vaccarella. Conducono Matteo Perillo e Tommy Terrafino (da “Made in Sud”), con la presenza di Alberto Mezzetti (vincitore del “Grande Fratello 2018”) e del duo comico Fabio Conticelli e Dino La Cecilia. Anteprima e animazione a cura di “Wild Sound” (Maurizio Zambino, Luigia Ilenia Ciociola, GianpioNotarangelo, Matteo Marasco e Daniele Carmone). Apre la Banda Città di Manfredonia, diretta dal Maestro Giovanni Esposto, con la Banda della “Ciambotta” (a cura di Manfredonia Shitposting) e partecipa la Banda dell’Istituto Croce Mozzillo, diretta dal Maestro Salvatore Coppolecchia e la Banda diretta dal Maestro Dino Marasco. Le Majorettes guidate dall’insegnante Paola Balzamo, dell’Istituto Giordani De Sanctis.Postazione Lega Navale (Banchina di Tramontana): conduzione e animazione di Andrea Cubano. Postazione Piazzale Ferri: conduzione e animazione di Dominik e Carlo Cinque. Percorso (Raduno in Piazza della Libertà): Viale Aldo Moro, Piazza Marconi, Lungomare Nazario Sauro. Conclusione: Piazzale Ferri.

Numerosi e ricchi ancora gli altri appuntamenti sia dioggi che nei giorni a seguire, con mostre fotografiche, degustazioni di prodotti tipici sipontini, esibizioni serali, spettacoli per le vie del centro ed eventi sportivi.

Una città, quella di Manfredonia, con un forte spirito ad animarla ed i cui cittadini, pronti a farsi sentire.

                                                                                           Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button