EventiIn evidenza

A SAN SEVERO LA PERANZANA PER INSEGNARE, ANIMARE E SOPRATTUTTO… PER POTERLA GUSTARE

Il Comune di San Severo, in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura e quello alla Cultura, ha organizzato per domani, Venerdì 13 Dicembre, una giornata interamente dedicata alla PERANZANA, il frutto preziosissimo che dona lustro al nostro territorio.

Nell’ambito della grande iniziativa “PERANZANA STYLE”, in programma dall’8 al 15 Dicembre presso Palazzo di Città, Piazza Municipio e Piazza della Repubblica, Venerdì 13, all’interno del Foyer del Teatro Comunale “Verdi” di San Severo, sarà visitabile una mostra molto particolare, #PERANZANASCULPTURE, ad opera dello scultore Mario GUERRA ed attestante le nostre Radici.

Alle ore 10,00 partiranno i saluti istituzionali da parte della Senatrice Gisella NATURALE che, quale Componente della Commissione Agricoltura, è impegnata in prima linea per valorizzare tale basilare tema territoriale.

All’incontro, #PERANZANASCHOOL, animato da una originale presenza spettacolo, a cura di Michele DE LILLA e Nicola GIULIANI, saranno presenti diversi studenti degli Istituti Scolastici Superiori, precisamente 50 alunni dell’Istituto Tecnico Agrario e 20 del “Pestalozzi”.

Alle ore 17,30 invece, sempre all’interno del Foyer, toccherà al #PERANZANAMEETING, “Olio EVO economia e paesaggi di Puglia”, che vedrà la partecipazione del Sindaco MIGLIO, l’Assessore all’Agricoltura Felice CARRABBA e l’Assessore alla Cultura Celeste IACOVINO.
Nuovamente presente la Senatrice Gisella NATURALE, la quale insieme all’esperto di comunicazione, Gennaro DI DOMENICO, terrà un interessante dibattito.
Saranno presenti anche il Consigliere Michele DE LILLA e Nicola GIULIANI.

Alle 19,30 infine, in Piazza Municipio, sarà la volta della #PERANZANAFOLK, con il concerto dei TERRAZZANI, a cura della PROLOCO.
Una serata dunque per chiudere in bellezza con della buona musica, bruschetta, olio e vino, tutto all’insegna di quella sana allegria che contraddistingue le nostre Comunità Cittadine ed a cui tutti siamo invitati a partecipare.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button