ComunicatiPrima pagina

A San Severo “NON BASTA UNA MASCHERA” : un progetto che smaschera ed evidenza lo stato di abbandono della città.

di Rosaria d’Errico .

“NON BASTA UNA MASCHERA” è un’iniziativa che nasce dall’esigenza di evidenziare le molteplici realtà di degrado, ambientale, culturale e sociale nelle quali versa la città di San Severo. Per tale motivo, le associazioni culturali locali “SPAZIO OFF” e “I PASSI DELL’ANIMA”, nell’ambito del progetto comune “Cuore di Terra”, hanno deciso di reagire ed agire.

“Un progetto che ambisce a smuovere le coscienze, oltre che a rivalutare i luoghi in totale abbandono con l’auspicio di poterci riappropriare degli spazi cittadini, attraverso una spinta culturale, anch’ essa lasciata morire da una lenta agonia che non meritiamo. Investire nella cultura è la migliore medicina per curare una società allo sbando per la quale la anormalita’ è diventata la normalita’ “- queste le dichiarazioni delle referenti dell associazione “Cuore di Terra”-.
Il progetto consta di quattro cortometraggi:
• scalinata del M.A.T., Museo Alto Tavoliere;
• scultura “STADTSILHOUETTE” progettata dall’architetto svizzero di fama internazionale, Max Dudler e situata
nel parco Baden Powell, con la partecipazione intervento dell’architetto Simone Boldrin, co-autore dell’opera.
• piazza Cattedrale;
• San Severo vista dall’alto .
In programma anche un finissage che prevede :
• proiezione dei cortometraggi;
• performance di teatrodanza;
• mostra fotografica del progetto.

I cortometraggi e la fotografia sono a cura del fotografo, Stefano Castello.
Le performances sono gestite da Paola Marino e Alessandra Giuliani, rispettivamente presidenti delle associazioni culturali, “Spazio Off” e i ” Passi dell’ Anima”.

Altri articoli

Back to top button