ComunicatiIn evidenza

A SAN SEVERO PER ORA 2 POLIZIOTTI: MINISTRA, I CONTI NON TORNANO!

Dopo le bombe e l’escalation criminale nell’intera provincia di Foggia, con una drammatica accelerazione dall’inizio del 2022, la SQUADRA STATO si è fatta sentire attraverso numerosi blitz e operazioni ad “ALTO IMPATTO” sul territorio. La Ministra LUCIANA LAMORGESE, il 13 gennaio rispondeva all’interrogazione Parlamentare del Senatore M5S PELLEGRINI, assicurando “un graduale aumento di 50 poliziotti” in provincia di Foggia. Durante l’incontro in Prefettura a Foggia, tenutosi il 17 gennaio, in cui presiedeva il Comitato straordinario per l’ordine e la sicurezza, la Ministra LAMORGESE assicurava la presenza dello Stato attraverso una serie di azioni, come l’istituzione degli uffici della DDA di Bari a Foggia, l’inaugurazione dell'<<Associazione Antiraket>> intitolata ai FRATELLI LUCIANI vittime di mafia e di voler attivare i protocolli procedurali per promuovere il Commissariato di Polizia di San Severo a primo livello. il 22 gennaio la Questura di Foggia diramava una nota stampa in cui si evidenziava l’arrivo di 21 poliziotti in aggregazione per rinforzare i servizi di controllo del territorio, soprattutto nelle ore notturne, e impiegarli nell’effettuazione dei servizi ad “ALTO IMPATTO”. Ma veniamo ai fatti. E’ notizia del 26 gennaio che in provincia di Foggia “al momento” arrivano in trasferimento soltanto 11 poliziotti, 9 dei quali destinati alla Questura di Foggia e 2 destinati al Commissariato di Polizia di San Severo. A questo punto diciamo che i conti non tornano! Siamo passati dalle 50 unità annunciate il 13 gennaio, poi ridimensionate a 21, ma di fatto ne arrivano solo 11 in tutta la provincia. Allora, Ministra LAMORGESE, perché mentire sui numeri? MANCANO ALL’APPELLO 39 POLIZIOTTI. E per finire, il fatto più sconcertante è che ENTRO LA FINE DEL 2022 ANDRANNO IN PENSIONE OLTRE UN CENTINAIO DI POLIZIOTTI IN PROVINCIA e al momento non è dato sapere se, quando e come saranno rimpiazzati. Ministra, la nostra terra ha bisogno di vere risposte, di segnali forti, basta con le promesse, le sfilate e gli show politici! I cittadini non ne possono più dei proclami, vogliono fatti concreti. A tal proposito l’autorevole già Vice Questore di Polizia CLAUDIO LECCI, che in tale veste guidò il Commissariato di Polizia di San Severo nei primi anni ’90 e che ha lasciato una traccia molto positiva, scrive un post sul suo profilo social a proposito delle promesse della Ministra. Eccone il testo: <<Ministro, se vuole ci mette un attimo; io l’ho fatto. Lo faccia lei. Così si accorge di quante bugie ha raccontato a Foggia. Si faccia mandare i mattinali della Questura di Foggia e dei Commissariati della provincia. Si accorgerà di quante fasce orarie risultano scoperte dalla volante. Dicasi una. Una sola volante quando c’è. Un capoluogo di oltre 150 mila abitanti con una sola volante. Manfredonia: un commissariato da primo dirigente senza la volante in molti turni. San Severo, Commissariato con il lavoro di una Questura (pensiamo a Isernia) con turni di volante scoperti e città piena di agenti in posti di controllo ma senza il pronto intervento. E con una giudiziaria di sei elementi, di cui due ai servizi, due alle denunzie e due alle indagini. Verifichi Lei se ne approfitta dell’ignoranza dei politici e della cattiva fede dei contigui. E della pazienza del popolo martoriato>>. Non aggiungiamo altro!

Altri articoli

Back to top button