CronacaIn evidenza

Agguato Anastasio: gravi le condizioni del nipote di 6 anni. Serrate le indagini degli inquirenti

Sono gravi le condizioni del nipotino di 6 anni di Matteo Anastasio che era con lui a bordo dello scooter quando è stato sorpreso da almeno cinque colpi di pistola calibro 7,65, di cui tre andati a segno. Il piccolo sarebbe stato operato presso il Policlinico Riuniti di Foggia dove si troverebbe in coma farmacologico.

Secondo la ricostruzione, Anastasio è stato affiancato da due uomini in sella ad uno scooter i quali avrebbero fatto fuoco. I due sicari indossavano al momento il casco integrale. Anastasio dopo i primi colpi avrebbe sbandato impattando contro un pikup parcheggiato poco più avanti, stramazzato a terra sarebbe stato raggiunto da altri due colpi di arma da fuoco. E’ emerso che Matteo Anastasio aveva precedenti per droga, suo fratello Giuseppe Anastasio venne ucciso in un agguato nel 2017 ed era l’autore dell’omicidio della piccola Stella Costa, la 12enne uccisa per sbaglio da una pallottola vagante durante una sparatoria nel 2002.

Sull’omicidio indagano gli uomini della Squadra Mobile di Foggia e del locale Commissariato di Polizia.

Altri articoli

Back to top button