ComunicatiPrima pagina

Al castello ducale di Torremaggiore, “Donna di là dai confini”, racconto multiculturale e di convivialità.

L’iniziativa, promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Pari Opportunità in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura, è nata dal desiderio di intessere relazioni e collaborazioni con le comunità multietniche presenti sul nostro territorio: albanese, rumena, marocchina, indiana, polacca e ucraina.
“Un primo passo per conoscerci e scoprirci, con lo scopo di ampliare sempre più la rete di partecipazione alla vita di paese”– quanto sottolineato da Lucia Di Cesare, assessora alle politiche sociali-.
Il primo appuntamento, svoltosi nel pomeriggio di ieri 13 marzo, è stato volutamente e “strategicamente” circoscritto a rappresentanze numericamente limitate e a una piccola delegazione delle associazioni storico culturali, in rappresentanza della comunità torremaggiorese.
Ciò per consentire un dialogo e un confronto “informale”, amicale e più intimo, reso possibile grazie a Serena De Michele, mediatrice culturale.
L’ obiettivo era stringere legami che consentissero di costruire ponti e giungere a vere e proprie forme di partecipazione corale in iniziative prossime – fanno sapere le assessore, promotrici dell’incontro, Ilenia Coppola e Lucia Di Cesare, entusiaste e grate per le attestazioni d’affetto giunte dai concittadini che hanno apprezzato l’iniziativa-.

“Abbiamo prodotto FELICITÀ e per un amministratore pensiamo non vi sia ricompensa più gratificante” – le loro riflessioni su quello che ha rappresentato un bel momento di integrazione per l’intera comunità.

“Il cuore delle donne è così grande da andare oltre ogni limite.
Quei confini, oltre i quali, ci siamo andate tutte insieme, con le nostre meravigliose e ricche diversità,
tra storie, realtà, sogni”– quanto espresso da Ilenia Coppola, assessora alla cultura-.

Al termine della serata è venuto spontaneo congedarsi con un saluto che suona come un motto “da domani ci salutiamo perché adesso ci conosciamo”

Altri articoli

Back to top button