ComunicatiIn evidenza

 AL CENTRO VACCINALE DI SAN SEVERO…SALTA IL BANCO!!!

di DESIO CRISTALLI e MICHELE SALES

Stamattina il centro vaccinale di San Severo ha battuto tutti i record di affluenza e quindi, come direbbero al casinò, …È SALTATO IL BANCO!!! La valutazione sommaria del numero dei cittadini accalcati davanti all’ingresso parla di alcune centinaia di persone, molte delle quali ‘inferocite’ perchè scavalcate da gente che non aveva la prenotazione per giovedì 29 luglio o che pretendeva di entrare con bigliettini a quadretti numerati, definiti ABUSIVI addirittura da uno dei funzionari di servizio ((parentesi: chi è che dalle 6 del mattino si apposta di fronte all’ingresso del Centro di via Croghan e rilascia ABUSIVAMENTE bigliettini numerati… riscuotendo magari anche qualche obolo più o meno spontaneo da sprovveduti e/o dritti di turno????)). La marea umana ha costretto gli addetti al servizio pubblico a chiamare le Forze dell’Ordine — alcuni agenti della Polizia di Stato ed alcuni agenti della Polizia Locale — per ristabilire un certo ordine. L’assalto è rimasto comunque molto indisciplinato ed è durato quasi per l’intera mattinata, costringendo anche l’autorità amministrativa locale ad informare dettagliatamente la Direzione Generale dell’ASL perchè venisse immediatamente rivisto il metodo di lavoro del Centro Vaccinale sanseverese e, se possibile, anche la distribuzione dei compiti al momento piuttosto caotici a motivo della…solita inciviltà di tanti concittadini. Come sempre succede in questi casi, quando cioè la calca è tanta e la gente comincia a perdere la tramontana, ci sono stati numerosi scontri verbali ad alto sproloquio tra i più esagitati ((con un pessimo esempio per parecchi giovani alla prima vaccinazione che hanno dovuto sopportare un sostanzioso assembramento con tanta gente priva di mascherina)). Dopo tutto ciò sembra scontato concludere che l’organizzazione fa acqua da tutte le parti e che non si può che rivederla in corso d’opera dalle fondamenta, atteso che così vengono vanificati tutto il lavoro e la buona volontà del personale sanitario, dei rappresentanti della Croce Rossa e delle Forze dell’Ordine in servizio in un caos senza precedenti. E pensare che a Roma, cioè in una metropoli, si va a vaccinarsi con giorno ed ora prefissati e senza comode deroghe…per alcuni abituati ad usare per consuetudine metodi clientelari tutti italici. E diremo di più per rimanere all’esempio di Roma: nella Capitale chi si reca a vaccinarsi può addirittura scegliere il vaccino che preferisce tra quelli disponibili! Alla luce di tutto questo DISASTRO narrato, chiediamo ai vertici dell’ASL FOGGIA di intervenire immediatamente al fine di non consentire la riproposizione di ‘spettacoli indecenti’ per una Sanità che spesso viene spropositatamente osannata da alte autorità regionali e di Capitanata. Naturalmente, per quanto riguarda la GAZZETTA, continuerà a monitorare l’attuale discutibilissima situazione e, se nel caso, aggiungerà altro a tutto quanto evidenziato in questo servizio giornalistico… addirittura benevolo per quel che abbiamo dovuto constatare di persona. Ai cittadini di San Severo, ovviamente, consigliamo di darsi una calmata perchè caos ed assalti alla diligenza fanno male a tutti, rendendo un servizio delicato come quello vaccinale a rischio di superficialità e ad alto rischio per la salute di tanti di noi e delle nostre persone care. Non è che il GREEN PASS in arrivo di attualità governativa ha contribuito a scatenare questi putiferi locali??? Non guasterebbe, comunque, una sana riflessione generale…ASL in testa!!!

VIDEO https://www.facebook.com/newsdicapitanata/videos/381946836606347

Altri articoli

Back to top button