In evidenza

ALLA RICERCA DI UNA VOCE GIORNALISTICAMENTE AUTOREVOLE PER PALAZZO CELESTINI

di DESIO CRISTALLI

E’ stato rimandato a dopo l’estate un argomento decisamente importante per la vita della nuova Amministrazione Comunale: la scelta di un nuovo Addetto Stampa del Palazzo (con posto in pianta organica da mettere a concorso pubblico per iscritti all’Albo dei Giornalisti) e la scelta di un Portavoce del Sindaco. Si tratta di due figure che potrebbero essere

giudicate secondarie e che invece avranno sempre un significato importante nella vita della nostra Pubblica Amministrazione, sia nel rapporto coi Cittadini (manifesti, locandine, inviti per pubbliche manifestazioni, ecc.), sia, e soprattutto, con gli organi d’informazione cartacei, radiotelevisivi ed informatici (comunicati stampa, conferenze stampa, pubblici dibattiti organizzati dall’Amministrazione, cura dei rapporti con le testate accreditate, pubblicazione di avvisi pubblici e bandi di gara, ecc. ecc.).

Ovviamente chi scrive, avendo ricoperto per poco meno di 30 anni tale ruolo non può e non deve indicare nomi ‘papabili’, anche perchè se il Portavoce deve nominarlo il Sindaco scegliendo una persona politicamente di sua fiducia (è infatti incarico politico), è altrettanto vero che l’Addetto Stampa deve essere designato da un concorso pubblico e dunque dal giudizio di una qualificata e particolare Commissione concorsuale. Quanto all’Addetto Stampa, che è sicuramente la figura più importante tra le due essendo incarico istituzionale di ruolo, sará ancora e sempre la VOCE del Comune, sia della maggioranza che dell’opposizione, e dunque dovrá saper volare alto nel delicato lavoro ed essere veramente al di sopra delle parti politico-partitiche. Non è facile, lo assicura chi  ha svolto quel difficile ruolo per tanto tempo, ma SI PUÒ’ FARE…basta volerlo con convinzione e dignitá professionale. Spesso si pensa che un giornalista nel ruolo pubblico debba SOLO saper scrivere. Vi assicuro che è veramente l’ultima cosa importante di quel ruolo, dopo tante altre cose ma soprattutto dopo la capacitá di guadagnarsi il rispetto di tutti gli amministratori di qualunque colore politico siano, oltre che un’autorevolezza professionale che non si vende in alcun supermercato e che nel tempo deve essere percepita palpabilmente anche dalla Cittadinanza. Detto tutto ciò, il Sindaco e la maggioranza di Centrosinistra del nostro Palazzo dedichino molta attenzione a questa materia perchè quando si sbaglia è complicato porre rimedio e tornare indietro…senza combinare guai addirittura peggiori! Qualche esempio recentissimo dovrebbe aver insegnato qualcosa a chi governa la municipalitá ed era giá lì negli anni scorsi… Prima di chiudere ricordo a qualche ‘politico d’assalto’, che é sempre esistito e sempre esisterá dalle parti di Piazza Municipio, che la legge e le prassi consolidate non consentono più di nominare addetti stampa a piacimento in attesa di concorso…! Bisogna fare il concorso pubblico e nominare – se lo si vuole – un Portavoce politico-amministrativo del Sindaco…tertium non datur. Scelte diverse sarebbero illegali e creerebbero solo danni pratici (e giudiziari!) all’Amministrazione in carica, Sindaco e Assessori in primis. E sarebbe veramente un peccato cominciare ad amministrare in materia d’informazione con scelte clientelari e deleterie per la Cittá e, ovviamente, per i Cittadini che, come le stelle di Cronin, stanno (sempre di più) a guardare! Occhio, Sindaco, perchè di aspiranti di settore in loco ne emergeranno parecchi, per cui bisogna scegliere la strada da percorrere con idee molto ma molto chiare. Amministrazione avvisata…..

Altri articoli

Back to top button