Cultura

Amiamoci anche a San Valentino

È strano come in alcune fasi della vita si riesce ad essere l’opposto

Di come siamo o sembriamo.

In adolescenza aspettavo San Valentino per sognare e sperare in una sorpresa

O in un ritorno di cuore. Poi è cominciata la fase ‘È una festa materiale….Devi  sorprendere

Tutti i giorni..’ o cose così. Ma diciamocelo tutta sarà pure banale e conforme alle tendenze, però

È dolce ogni tanto lasciarsi andare e sorprendere. O magari essere sorpresi.

Molti obiettano che i cioccolatini anzi i Baci Perugina in particolare sono il fine ultimo

di questa ricorrenza e che le vetrine sono invase di cuori per indurre all’acquisto.

Vero è pure che ricevere o donare a San Valentino o magari dedicarsi

Un momento magico ed intimo è un carezza buona sulla estenuante

routine quotidiana. Bigliettini dalle scritte I LOVE YOU, pelouche con cuori grandi così è

quintali di cioccolatini a cascata nelle pasticcerie, non ci ricordano solo che dobbiamo

spendere i soldini ma soprattutto che ci dobbiamo (dovremmo)AMARE. Amare ovunque e comunque, in mezzo alle tempeste e ai vuoti, mentre il tempo passa e restando sempre gli stessi. Che dobbiamo sostenerci mentre il tempo è l’età passa, senza limiti né condizioni, nonostante la vita spesso ci delude.

Scontato ma pure sempre d’effetto festeggiare l’amore per San Valentino, magari come  pretesto per fermare il tempo e dedicarsi dedicandosi reciprocamente.

L’amore e i baci che restano spesso a metà, quelli che non si vedono ma che si danno in nome di ciò che sentiamo. E che sia per un giorno o per un’ora, l’ importante è farlo con la perdona giusta. Che si merita la nostra dedizione, il nostro tempo. Quindi per una volta straordinario essere normali o banali, compriamo i cioccolatini e viviamoci il momento. Gonfiano cuori e palloncini per fare una sorpresa e soprattutto diciamolo non teniamoci per noi. Che amiamo, che ti sto amando e che Ti amerò sempre.

ELISABETTA LEONE

Altri articoli

Back to top button