Comunicati

AMICI DELLA MUSICA: RINVIATO LO SPETTACOLO DI MASSIMO RANIERI… TEATRO “AGIBILE” A PIACERE!

CI E’ PERVENUTO IN REDAZIONE IL SEGUENTE COMUNICATO DEI LOCALI “AMICI DELLA MUSICA” FIRMATO DALLA PROF.SSA GABRIELLA ORLANDO. ECCONE IL TESTO INTEGRALE:

Si comunica che lo spettacolo “Il teatro del Porto” di MASSIMO RANIERI, previsto per il 21 febbraio 2017, è rinviato a data da definire per mancata autorizzazione all’uso del Teatro ‘G. Verdi’. Il Comune, per problemi tecnici, ha sospeso tutte le manifestazioni programmate presso la struttura teatrale ad eccezione degli eventi organizzati dal Comune stesso.
Il Presidente prof.ssa
GABRIELLA ORLANDO

Fin qui il comunicato…ma la GAZZETTA ha più di qualcosa da aggiungere. Se gli AMICI DELLA MUSICA hanno fatto questo comunicato vuol dire che hanno ricevuto una comunicazione ufficiale dal Comune. E allora siamo a dir poco sconcertati perchè non avevamo mai sentito parlare di un TEATRO ‘AGIBILE’ A PIACERE!!! Cioè è agibile e può ospitare spettacoli se organizza il Comune e non è agibile se organizza un’Associazione privata che, per giunta, da quasi mezzo secolo organizza spettacoli di alta caratura artistica, come quello di MASSIMO RANIERI, ad esempio, che non si potrà svolgere il 21 febbraio per l’inagibilità <<A ORE>> del massimo tempio dell’Arte cittadino. E a questo proposito aggiungiamo che alcuni abbonati del ‘Verdi’ hanno pubblicamente dichiarato di non sentirsi ora tranquilli a frequentare il Teatro ed hanno posto a noi questa domanda dalla risposta complicatissima che giriamo a chi di dovere: LA CONCLAMATA INAGIBILITA’ DEL TEATRO E’ STATA UFFICIALMENTE REVOCATA CON UN ATTO AMMINISTRATIVO O SI FANNO SOLO GLI SPETTACOLI DEL COMUNE PER NON PAGARE EVENTUALI PENALI PREVISTE NEI CONTRATTI??? Aggiungiamo noi: E GLI SPETTACOLI DEI PRIVATI CHE PURE DEVONO ONORARE IDENTICI CONTRATTI??? E ancora: esistono norme di legge sulle quali far leva da parte dell’Amministrazione Comunale per una decisione così IMPEGNATIVA sotto il profilo giuridico??? E S. E. il Prefetto è stato informato di questa decisione del Comune??? La nostra GAZZETTA alcune settimane fa, sotto la spinta di numerosi Lettori (anche abbonati del ‘Verdi’!), aveva chiesto in un Editoriale di prima pagina di spiegare alla Città quali lavori erano necessari a norma di legge per riaprire il Teatro, come venivano eseguiti, chi ne era il Responsabile e quando il Teatro sarebbe stato restituito alla fruibilità della comunità locale. NON LA GAZZETTA MA LA GENTE DI SAN SEVERO avrebbe meritato una qualunque risposta che non è mai arrivata! La decisione presa ha scatenato sui social un vespaio di polemiche, perché è a dir poco amministrativamente FANTASCIENTIFICA. E lo asseriamo partendo da un assunto socialmente e giuridicamente incontrovertibile: O IL TEATRO E’ AGIBILE PER TUTTI O NON E’ AGIBILE PER TUTTI!!!
LA REDAZIONE

Altri articoli

Back to top button