ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

ANGELO CERA: “FRANCESCO MIGLIO LA SUA GESTIONE E’UN FALLIMENTO”

Un segnale preciso che solo il presidente della Provincia di Foggia fa finta di non comprendere. Dopo le genti di Capitanata anche Palazzo Dogana si è stancato del suo governo di chiacchiere e distintivo. Ancora una volta la seduta consiliare è andata deserta. Segno che all’interno del governo provinciale le insofferenze verso la gestione di Miglio si stanno facendo contestazione e che non si è disposti a tenere in sella un fantino che sta portando allo sfascio la provincia di Foggia. Negli ultimi tempi le sedute del Consiglio provinciale sono state sempre più difficili da gestire, soprattutto per mancanza di numero legale. Era successo, ad esempio, il 19 maggio, si è ripetuto il 26 luglio e si è replicato con la doppietta del 19 e 20 settembre. Da sempre abbiamo sostenuto che a Palazzo Dogana occorreva prendere atto di una crisi amministrativa e politica che non poteva essere più rimandata o lasciata agli intrecci e trattative tra le segreterie dei partiti. Miglio ha fallito. La sua gestione ha fallito. Si volti pagina al più presto. La Provincia di Foggia ha bisogno di altro. La Provincia di Foggia merita altro. La Provincia di Foggia chiede quello che il governo Miglio non può darle: autorevolezza, capacità propositiva, soluzione dei problemi. La Provincia di Foggia ha necessità di una diversa rappresentanza per fare fronte ai tanti problemi che attanagliano il territorio, a cominciare al dissesto idrogeologico. Per questo s’invita Miglio, se vuole veramente bene alla Capitanata, a farsi da parte. Ne guadagnerebbe la Provincia di Foggia e anche lui, perché non sarebbe più costretto a recitare una parte.

ANGELO CERA

Altri articoli

Back to top button