ComunicatiIn evidenzaPrima pagina

ANTONIO VILLANI: “ASSENTI PARTITI DI MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE…TORNIAMO TUTTI A FARE POLITICA!”

L’opinione comune di DESIO CRISTALLI

ABBIAMO CHIESTO AD ANTONIO VILLANI (nella foto), GIÀ VICE SINDACO E ASSESSORE DELLA NOSTRA CITTÀ, DI RISPONDERE, PER UN’INTERVISTA FLASH, A UN’UNICA DOMANDA PER UNA ‘FULMINANTE’ OPINIONE SULL’ATTUALE MOMENTO POLITICO-AMMINISTRATIVO LOCALE, GIUDICANDO MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE. ECCO COSA HA RISPOSTO:

Caro Direttore, rispondo alla tua sollecitazione da ex amministratore di questa città. Cosa mi piace e non dell’Amministrazione MIGLIO. Premetto che in questa fase, più di quando ho Amministrato da Vice Sindaco e Assessore alle Attività Produttive e molto di più delle precedenti Amministrazioni, si agisce in una condizione di maggiori ristrettezze economiche dovute ai tagli imposti dai governi nazionali e regionali. A prescindere comunque dalla situazione di carattere generale, il limite più evidente dell’Amministrazione MIGLIO è la non caratterizzazione politica della sua compagine che si scontra con queste sue contraddizioni. Il Sindaco, eletto con una lista da fuoriusciti del PD e da tanti altri amministratori ed elementi di maggioranza non bene identificati. E’ evidente che ognuno gioca un proprio ruolo autonomo e indipendente che non risponde a nessuno se non a sè stesso. Questo sicuramente è un limite anche per l’organicità dell’Amministrazione. Per come si agisce, all’Amministrazione MIGLIO, oltre ad un’identificazione politica, manca anche una programmazione di lungo respiro in rapporto agli obiettivi da raggiungere. San Severo, per le condizioni economiche e sociali che influenzano non poco la sicurezza e vivibilità dei suoi cittadini, non ha bisogno di un’Amministrazione ordinaria. Questa caratterizzazione, anche se monca di qualche assessore, la GIUNTA MIGLIO riesce a garantirla, anche se a fatica. Non ci sono DIRIGENTI della pubblica amministrazione che si fanno carico delle loro responsabilità per cui, in molte situazioni, ci si trova di fronte ad atti d’indirizzo che non sono eseguiti determinando non pochi malumori nei confronti del Sindaco e della Giunta. La Città, che sta morendo, ha bisogno di scelte straordinarie che devono incidere profondamente per riprendere quel ruolo di guida politica ed economica e di attrazione dal Gargano e dal Subappennino che per tanto tempo ha caratterizzato San Severo. Oltre che per l’agricoltura San Severo era leader nel settore della piccola e media impresa artigianale, tra cui il settore del mobile e delle produzioni legati all’edilizia. Di tutto questo ben poco è rimasto nel nostro territorio. Bisogna quindi incoraggiare l’attrazione di capitali per riavviare l’economia che parte da una maggiore valorizzazione e valore aggiunto dei prodotti agricoli, sostenere gli investimenti per le ristrutturazioni del patrimonio immobiliare, artistico e architettonico della Città. In quest’ambito non può essere trascurato il potenziale sviluppo turistico legato al riconoscimento di CITTÀ D’ARTE conseguito in rapporto alla presenza del teatro, del museo, biblioteche e di tante attività artistiche che si esprimono nel nostro territorio e non sempre del tutto valorizzate. Su questi temi, noto un’assenza politica e strategica da parte dell’Amministrazione Comunale e della sua maggioranza. SONO DEL TUTTO ASSENTI LE ATTIVITÀ DEI PARTITI POLITICI (?) SIA DELLA MAGGIORANZA, SIA DELL’OPPOSIZIONE. Non è un caso se San Severo è tra le città a più basso tasso di partecipazione al voto, mentre in passato deteneva record di partecipazione popolare, premonitrice di tante attività politiche e amministrative, oltre a fornire, per l’intera provincia, dirigenti e amministratori che hanno caratterizzato la storia della Capitanata. Trascuro dunque un giudizio particolare sull’opposizione che oggi si qualifica solo per l’iniziativa di singoli amministratori e non di partiti e movimenti capaci di offrire ai cittadini-elettori una possibile alternativa per la gestione della cosa pubblica. UN CONSIGLIO A TUTTI, RIPRENDIAMO A FARE POLITICA!

Altri articoli

Back to top button