ComunicatiPrima pagina

FARO, INSIEME PER IL FUTURO: “SINDACI E AMMINISTRATORI I PRIMI INTERLOCUTORI”

LA NOSTRA PROPOSTA BENE ACCOLTA NELLA PROVINCIA DI FOGGIA. 
Una nota dell’on. Marialuisa Faro, vicepresidente del gruppo Insieme per il Futuro alla Camera dei Deputati.
“La nascita del gruppo parlamentare ‘Insieme per il futuro’ è stata accolta con curiosità e interesse, in un quadro politico pericolosamente instabile e con una serie di emergenze in corso e prossime venture, che necessitano di risposte all’altezza di aspettative ed esigenze, per mettere in sicurezza il Paese e le famiglie, le imprese, le comunità più fragili e sovraesposte. Un Paese che sta vivendo lo sconcertante e gravissimo paradosso di un leader che in Europa da presidente del Consiglio si è speso tantissimo per fare destinare all’Italia le risorse del Recovery Fund, e adesso da presidente di una forza di maggioranza in fibrillazione rischia di provocare una crisi istituzionale che mette a rischio quelle stesse risorse, con ricadute drammatiche a livello politico, economico e sociale.
Oltre al nostro impegno dentro e fuori le aule di Camera e Senato, abbiamo iniziato quello sul territorio, fondamentale per la costruzione di una realtà aperta e plurale in grado di rappresentare istanze concrete, di mettere in rete persone ed esperienze qualificate e preziose, di permettere alle energie e ai talenti migliori una loro espressione e realizzazione. La nostra volontà e il nostro obiettivo è non la costituzione dell’ennesimo partito personale, schiacciato sulla prospettiva immediata delle prossime scadenze elettorali, ma la rappresentanza di una comunità vasta, dinamica, vivace, desiderosa di concretezza e pronta a raccogliere le sfide dei nostri tempi. I nostri primi interlocutori sono i sindaci e gli amministratori locali, persone che conoscono bene le realtà in cui vivono ed operano, le potenzialità e le criticità dei rispettivi territori, e il cui bagaglio professionale e umano rappresenta un valore aggiunto per un salto di qualità complessivo.
Nei prossimi giorni incontrerò informalmente alcuni di loro che, nella provincia di Foggia, hanno già manifestato l’interesse e la voglia di aderire ed offrire il proprio contributo e la propria esperienza, a servizio di un progetto in divenire, fondato sull’inclusione e sulla partecipazione vera, sul confronto e dialogo con i cittadini, le associazioni di categoria e di volontariato, i professionisti, il mondo delle imprese, senza preclusioni e chiusure pregiudiziali. Un percorso che polemiche gratuite, insulti beceri, offese anche sul piano personale non rallenteranno, ma renderanno piuttosto ancora più spedito, rafforzando le ragioni di scelte difficili e spazzando via qualsiasi dubbio”.

Roma, 8 luglio 2022

Altri articoli

Back to top button