Cronaca

ARRESTATO UN PREGIUDICATO DI ZAPPONETA TROVATO IN POSSESSO DI UN FUCILE CLANDESTINO, ABILMENTE REALIZZATO IN MODO ARTIGIANALE.

Nel pomeriggio di alcuni giorni fa i Carabinieri della Stazione di Zapponeta, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno tratto in arresto per detenzione di un’arma clandestina VALENTINO Natale, 63enne del posto, già noto alle FF.OO. per i suoi trascorsi giudiziari.

L’arresto scaturisce da un servizio di controllo del territorio effettuato dai Carabinieri di Zapponeta, durante il quale i militari hanno effettuato un controllo con successiva perquisizione, assieme alle unità cinofile di Modugno, nel casolare del VALENTINO, rinvenendovi un rudimentale fucile costruito artigianalmente e le relative  munizioni calibro 12.

Il fucile, realizzato ad arte con tubi e congegni di scatto perfettamente funzionanti, è risultato essere in grado di sparare e, chiaramente, non reca alcun numero di matricola, quindi da considerarsi a tutti gli effetti un’arma clandestina. Per tale motivo VALENTINO Natale è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione di arma clandestina, venendo denunciato anche per l’illecita detenzione del munizionamento rinvenuto, che, unitamente al fucile, è stato posto sotto sequestro.

Il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia ha disposto che l’arrestato venisse ristretto nel Carcere di Foggia, dove è stato tradotto ed associato al termine degli atti.

Nei termini imposti dalla Legge, il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Foggia ha poi convalidato l’arresto operato dai Carabinieri.

Altri articoli

Back to top button