ComunicatiEventi

Arriva a Foggia CircOLIamo, la campagna educativa itinerante del Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati

Con il patrocinio di: Ministero dell’Ambiente, ANCI, Regione Puglia e Comune di Foggia

 Venerdì 16 ottobre, alle 11.30, conferenza stampa in piazza Cavour 

Arriva a Foggia CircOLIamo, la campagna educativa itinerante del Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati. Oli lubrificanti usati, rischi per l’ambiente e opportunità per l’economia nazionale e locale sono i temi principali della conferenza stampa che si terrà venerdì 16 ottobre alle 11.30 in piazza Cavour, all’interno del villaggio CircOLIamo, alla presenza dell’assessore all’ambiente Francesco Morese e di Alberto Hermanin, responsabile del progetto CircOLIamo.

L’evento rappresenta la seconda tappa pugliese della campagna educativa itinerante organizzata dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e di ANCI, che nell’arco di due anni toccherà tutti i capoluoghi di provincia italiani allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le amministrazioni locali sul corretto smaltimento dei lubrificanti usati e ottimizzarne la raccolta.

Dalle 9 alle 11.30, all’interno del villaggio CircOLIamo, è previsto l’incontro con i ragazzi delle scuole, che parteciperanno agli educational loro dedicati; i ragazzi si fermeranno al villaggio allestito dal Consorzio e giocheranno a “Green League”, il primo social game finalizzato all’educazione ambientale.

Nel corso dell’incontro con la stampa verranno resi noti i dati di raccolta degli oli lubrificanti usati in Puglia e in particolare nella Provincia di Foggia. Il Consorzio proporrà, insieme ai relatori, le soluzioni ad eventuali difficoltà o inadempienze. L’olio lubrificante usato è un rifiuto pericoloso che deve essere smaltito correttamente. Se utilizzato in modo improprio può essere estremamente dannoso per l’ambiente e per la salute umana: basti pensare che 4 kg circa di olio – il cambio di un’auto – se versati in mare posso coprire una superficie grande quanto un campo di calcio.

Altri articoli

Back to top button