ComunicatiIn evidenza

Ass. Simona Venditti “Lunedì 18 novembre partirà il servizio di refezione scolastica”

 L’Amministrazione Comunale, per il tramite dell’Assessore alle Politiche Sociali, Avv. Simona Venditti, ha incontrato nelle scorse settimane i Sindacati e le Dirigenti Scolastiche e nel pomeriggio di ieri anche alcuni rappresentati della Commissione Mensa per condividere con loro tutte le novità del servizio che tentano di dare risposta alle riflessioni che, di anno in anno, sono emerse in seno alle Commissioni mensa  e che hanno fatto rilevare la necessità di rendere più attuale il servizio e di migliorare la qualità dei pasti somministrati.  Tra le novità più significative vi sono:

  • L’utilizzo di prodotti agricoli provenienti da colture biologiche e kilometro zero;
  • L’utilizzo di prodotti a marchio DOP, IGP, STG e SQNPI:
  • L’utilizzo di prodotti rinvenienti da agricoltura sociale e da aziende aderenti alla rete del lavoro e di agricolo di qualità (Legge 116/2014 e s.m.i.);
  • riduzione della produzione dei rifiuti indifferenziati tramite l’utilizzo di stoviglie in melanina (plastica rigida pluriuso che consente una più agevole smaltimento del materiale di produzione);
  • Utilizzo distrumenti di prevenzione e sensibilizzazione relativamente alla lotta agli sprechi alimentari;
  • L’implementazione di percorsi di educazione alimentare per alunni e famiglie;
  • Implementazione del sistema di controllo sul servizio;
  • La produzione dei pasti sarà unica (e non più suddiviso su due centri cottura) ed avverrà nel Centro Cottura di “Gam Ristorazione” sito a minor distanza da San Severo;

Queste novità sono frutto di una espressa volontà dell’Amministrazione Comunale di rendere il servizio maggiormente in linea con le necessità alimentari dei bambini e di predisporre un sistema di controllo del servizio più capillare e condiviso.

Durante gli incontri sono state, altresì, illustrate le ragioni dell’avvio ritardato del servizio, che sarà comunque recuperato con una posticipata conclusione dello stesso che non terminerà il 30 maggio (come ogni anno) ma al 30 giugno, insite nella volontà dell’Amministrazione Comunale mettere in campo tutti gli strumenti necessari a migliorare il servizio nella piena tutela dei bambini e realizzare pienamente la funzione educativa del servizio stesso.

Altri articoli

Back to top button