Prima paginaSport

Basket: a testa alta la Cestistica perde in casa della capolista Forlì per 83-72

Nonostante la sconfitta, non inizia male il 2021 dell’Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo che perde 83-72 in casa della capolista Unieuro Forlì. Un buon terzo quarto dei pugliesi ed una difesa tutto sommato attenta hanno riaperto le sorti di una gara che sembrava già chiusa dopo il primo quarto. Nonostante le rotazioni ridotte e l’assenza di Jones, la squadra di coach Lardo ha creato ingenti grattacapi ai ragazzi di coach Dell’Agnello, i quali però, soprattutto nei momenti più concitati del match, non hanno gettato alle ortiche la vittoria mantenendo la calma ed amministrando il vantaggio (seppur esiguo).

Parte subito bene Forlì che subito si porta in vantaggio per 5-2. Di qua gli attacchi si bloccano fino a quando Roderick insacca la tripla dell’8-2 al 5’, allo statunitense si aggiunge Bruttini ed al 6’ coach Lardo chiama sospensione sul 10-2. San Severo fatica oltremodo a trovare conclusioni e, di conseguenza, realizzazioni. L’Unieuro con una gran circolazione di palla elude la difesa a zona dei gialloneri a suon di triple ed il primo quarto termina 24-9.

Campori inaugura le realizzazioni della seconda frazione, la squadra di casa è fluida in fase offensiva e, senza “spingere” più di tanto, mantiene il divario a proprio netto appannaggio. San Severo trova fiducia grazie alle realizzazioni di Mortellaro, sul parziale ospite di 0-5, coach Dell’Agnello chiede timeout sul 34-21 al 23’. Ancora Mortellaro prova a dare uno scossone all’Allianz, cosi i pugliesi trovano anche il -11. Sul 44-28 si va negli spogliatoi.

Al rientro in campo Ikangi insacca 5 punti importantissimi che ridonano ossigeno alla Cestistica. Dell’Agnello spezza i ritmi ospiti chiedendo sospensione al 24’ sul 47-36. San Severo aumenta l’aggressività difensiva, trova lucidità in attacco e ricuce lo strappo fino al -2 con i punti di Antelli, Contento ed ancora Ikangi (51-49 al 28’), arriva puntuale il timeout romagnolo sul 55-49. Giachetti prova a togliere le castagne dal fuoco ma Contento gli si oppone con la tripla del nuovo -2. La terza frazione si conclude sul 60-56.

Pavicevic impatta al meglio nell’apertura dell’ultimo quarto, di conseguenza i pugliesi colgono il -1 (61-60 )e si gioca punto a punto al minuto numero 33. Dopo averci tanto provato, l’Allianz non sfrutta al meglio il fallo antisportivo subito e di conseguenza la squadra biancorossa prova a riacquisire un vantaggio più consistente (+9 al 36’). L’Unieuro con attenzione contiene gli attacchi sanseveresi ed inizia ad amministrare il vantaggio nonostante quest’ultimo non sia cosi ampio. A 40” dal termine scorrono i titoli di coda all’Unieuro Arena di Forlì, dove a vincere sono i padroni di casa che blindano il primato in classifica del girone rosso di Serie A2 battendo una San Severo mai doma per 83-72. Quanto visto oggi in campo certifica che il collettivo sanseverese ha bisogno solo di un paio di rinforzi, nessun “taglio”, per accrescere il proprio valore e trovare il prima possibile la salvezza. Non sarà facile perché toccherà tener d’occhio il bilancio, ma non è nemmeno impossibile. Ora testa al prossimo quartetto di partite, con la Cestistica chiamata a far punti contro le due romane, Chieti e Latina.

Unieuro Forli – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 83-72 (24-9, 20-19, 16-28, 23-16)

Unieuro Forli: Terrence Roderick 21 (4/7, 1/3), Nicola Natali 14 (1/1, 4/7), Jacopo Giachetti 13 (2/7, 2/4), Davide Bruttini 10 (2/3, 0/0), Aristide Landi 9 (1/3, 1/5), Erik Rush 5 (1/1, 1/3), Riccardo Bolpin 5 (1/2, 1/3), Yancarlos Rodriguez 3 (1/3, 0/4), Luca Campori 3 (0/0, 1/2), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Benjamin babacar Ndour 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 24 / 25 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Terrence Roderick 9) – Assist: 17 (Erik Rush 4)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Chris Mortellaro 19 (6/8, 0/0), Marco Contento 18 (1/4, 3/7), Iris Ikangi 14 (2/5, 2/4), Michele Antelli 7 (3/5, 0/2), Andy Ogide 7 (3/6, 0/2), Filip Pavicevic 5 (2/2, 0/1), Emidio Di donato 2 (0/1, 0/2), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/1), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 23 / 31 – Rimbalzi: 27 5 + 22 (Andy Ogide 7) – Assist: 8 (Marco Contento 3)

Altri articoli

Back to top button