Prima paginaSport

Basket: Allianz Pazienza si prepara alla sfida contro Ferrara

L’Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo si prepara a scendere in campo contro il Ferrara, in una sfida casalinga prevista il 26 gennaio, in cui la squadra pugliese dovrà dare il suo meglio per scongiurare il rischio retrocessione.

Si respira infatti aria di crisi negli spogliatoi dell’Allianz Cestistica San Severo, reduce da quattro sconfitte consecutive, l’ultima in trasferta contro il Tezenis Verona per 94 a 82, con la squadra di casa che vincendo la sua terza partita consecutiva conferma la sua quarta posizione in classifica con 22 punti, a pari merito con il Ferrara, a -4 dall’Unieuro Forlì e a -10 dalla capolista OraSì Ravenna.

Nel corso della gara i veronesi hanno dimostrato di avere una marcia in più dominando il campo sin dai primi minuti di gioco, mentre i sanseveresi, dopo una partenza da incubo, tentano di reagire nell’ultimo quarto ma è troppo tardi per ripartire e producono scarsi risultati.

Nella prossima gara in programma il 26 gennaio i veronesi incontreranno in trasferta l’Assigeco Piacenza, reduce da un’amara sconfitta in trasferta contro i bresciani della Orzinuovi, ultimi in classifica, mentre la settimana successiva affronteranno in una sfida casalinga l’Imola.

Il Forlì, reduce dalla quarta vittoria consecutiva, tra cui una raggiunta per un soffio proprio contro i gialloneri per 63 a 62, sarà impegnato in casa contro il Mantova in una sfida prevista il 26 gennaio. Da un lato, il Forlì potrebbe conquistare dei punti preziosi per confermare la sua posizione alta in classifica e sganciarsi dalle altre, dall’altro i mantovani potrebbero rivelarsi un osso duro e reggere un testa a testa che potrebbe offrire una gara intrigante ad ambedue le tifoserie.

Nello stesso giorno, la capolista, rimasta imbattuta per undici partite consecutive, affronterà in trasferta la squadra di Udine. Anche questa gara potrebbe regalare delle sorprese, con gli emiliani da un lato che cercheranno di proseguire nella loro striscia di imbattibilità, ed i friulani che dal canto loro trovandosi ad un passo dalle prime cinque in classifica potrebbero mettercela tutta per agganciarle.

Tuttavia, il prossimo impegno in programma non sembra concedere forti speranze all’Allianz Pazienza che, penultima in classifica a pari merito con Orzinuovi ma con una partita in meno, sta ufficialmente lottando per la salvezza, come confermano vari operatori di scommesse online come Betway che danno la squadra emiliana come favorita.

Lino Lardo come nuovo allenatore

La compagine giallonera sembra non riuscire ad uscire da quel tunnel che sembra già destinarla alla retrocessione. Sebbene questo sembrerebbe il finale più scontato a questo punto del campionato, non è ancora detta l’ultima parola, considerando anche le ultime decisioni prese dalla società, come l’incarico da allenatore affidato a Lino Lardo, considerato un guru del basket italiano, che potrebbe rimescolare le carte e portare la squadra ad una lenta ripresa capace di fargli conquistare la salvezza. Il neoallenatore ligure è subentrato in sostituzione di Damiano Cagnazzo.

Una simile decisione potrebbe far pensare anche a quell’ala più disillusa della tifoseria che l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo ancora crede di poter scongiurare il rischio di retrocessione e riuscire a nuotare in acque più tranquille in questa seconda parte di campionato.

Lino Lardo sfodererà tutte le sue armi migliori per vincere l’impresa che gli è stata affidata sulla panchina giallonera. Per tre stagioni dal 2015 e il 2018 ha allenato la squadra friulana della Amici Pallacanestro Udinese, riuscendo ad ottenere la promozione in serie A2. Quando abbandona la panchina dopo aver conquistato i quarti dei play-off, diventa il tecnico della Scafati Basket, con la quale raggiunge la salvezza. Il tecnico ligure potrebbe dunque ripetersi anche stavolta, lasciando che questo periodo buio diventi solo un brutto ricordo a fine stagione.

Esordio in Legadue

I sanseveresi approdano per la prima volta in Legadue nella stagione 2010-2011, grazie all’operato dell’allenatore Piero Coen che traghetta la sua squadra ai playoff. Quella stagione fu difficile per i gialloneri, con un inizio di campionato alquanto travagliato, riuscendo a trovare la prima vittoria solo dopo 13 giornate. Alla fine del campionato, una striscia di otto sconfitte consecutive condanna matematicamente la squadra pugliese che retrocede in terza serie. Nella stagione successiva, la squadra risente di grandi problemi economici che avrebbero portato al fallimento societario, scongiurato grazie all’aiuto del comune di San Severo e di un gruppo di imprenditori locali che riportano la squadra in Serie A2.

Altri articoli

Back to top button