In evidenzaSport

Basket: Allianz San Severo corsara a Verona, vittoria schiacciante per 63-96

Di Angelo Petrucci

L’anticipo dell’undicesima giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West sorride ampiamente all’Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo, che meritatamente ed inaspettatamente, espugna l’Agsm Forum di Verona battendo sonoramente la favorita Tezenis Scaligera per 63-96. Non c’è mai stata storia, i pugliesi hanno dominato dal primo all’ultimo minuto di gioco.

Inizio brillante di Tortù che dopo 2 minuti è già in doppia cifra, ma tutta la difesa sanseverese lo supporta, costringendo Verona a chiedere timeout sul punteggio di 2-11. Terzo e quarto punto di Verona arrivano solo un minuto più tardi, ma ancora Tortù risponde dalla lunga distanza. Sabin si aggiunge a referto con altri 7 punti consecutivi, portando il match sul 6-21. Verona spende anche il secondo timeout cercando di fermare l’emorragia (8-30) a 1.38 dalla fine del primo quarto che si conclude sul 12-34.
La partita continua da dove si era interrotta: gli ospiti stringono bene le maglie in difesa e Verona arranca. Grant si fa vedere dalla lunga ma il tabellone recita 17-37 dopo 2 minuti. I padroni di casa hanno polveri decisamente bagnate al tiro, mentre dall’altro lato Sabin e Tortù continuano a segnare e rubare palloni. A 2.35 dall’intervallo lungo il punteggio è 26-47 con un mini-parziale veronese, capitalizzando il maggior peso sotto canestro con Candussi. Lo stesso poi chiude sulla sirena il secondo quarto per 33-50.
Al rientro dagli spogliatoi la solfa non cambia, si continua a giocare sulla falsa riga del quarto precedente con la Tezenis che cerca di sfruttare quanto più possibile il vantaggio in centimetri sotto le plance. L’Allianz Pazienza prova a mantenere il vantaggio nonostante i tentativi veronesi. Il terzo quarto termina sul 49-70.
Ultima frazione di gioco in cui i pugliesi cercano di chiudere la gara con il maggior anticipo possibile, i ragazzi di coach Bechi mettono una seria ipoteca sul match quando al 35′ Sabatino insacca due triple consecutive per il 58-80. I padroni di casa hanno percentuali al tiro decisamente insufficienti che agevolano in maniera consistente il lavoro della Cestistica Città di San Severo. Il quintetto di coach Ramagli prova ad accorciare le distanze sparando, a salve, dall’arco, così al 37′ i foggiani trovano addirittura il +34 (58-92). Di qua scorrono i titoli di coda, la Scaligera sventola bandiera bianca e San Severo mette in cascina due punti, meritatissimi, che alla vigilia erano tutt’altro che pronosticati. L’Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo esulta sul finale di 63-96.

Tezenis Verona – Allianz Pazienza San Severo 63-96 (12-34, 21-16, 16-20, 14-26)
Tezenis Verona: Xavier Johnson 18 (6/8, 2/5), Francesco Candussi 16 (5/5, 2/3), Sasha mattias Grant 13 (2/3, 2/7), Karvel Anderson 7 (2/4, 0/6), Liam Udom 5 (1/2, 0/5), Guido Rosselli 2 (1/2, 0/1), Giovanni Pini 1 (0/3, 0/0), Nikola Nonkovic 1 (0/0, 0/0), Claudio Tommasini 0 (0/1, 0/0), Emmanuel Adobah 0 (0/0, 0/1), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 25 – Rimbalzi: 35 13 + 22 (Xavier Johnson, Karvel Anderson, Giovanni Pini 6) – Assist: 14 (Karvel Anderson 6)
Allianz Pazienza San Severo: Ty Sabin 29 (2/7, 8/10), Lorenzo Tortu 28 (7/14, 4/6), Antonino Sabatino 14 (2/4, 2/5), Gabriele Berra 9 (1/2, 1/1), Samuele Moretti 6 (3/6, 0/0), Matteo Piccoli 4 (2/2, 0/2), Michele Serpilli 4 (2/3, 0/1), Tommaso De gregori 2 (1/1, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Matteo Chiapparini 0 (0/0, 0/0), Alessandro Bertini 0 (0/1, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 13 – Rimbalzi: 22 3 + 19 (Samuele Moretti 7) – Assist: 12 (Ty Sabin 5)

Altri articoli

Back to top button