In evidenzaSport

Basket: Cestistica San Severo vittoriosa in casa contro Chieti per 73-69 in Supercoppa LNP

Di Angelo Petrucci

Vittoria sudata ed al tempo stesso merita dell’Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo, che tra le mura amiche del “Falcone e Borsellino” s’impone sulla Lux Chieti per 73-69 nella terza ed ultima giornata della Supercoppa LNP di Serie A2. Il successo giallonero odierno e quello ottenuto contro Fabriano, consente ai sanseveresi di accedere alla fase finale del torneo con quattro punti nel girone.

Partono bene i due attacchi, c’è fluidità nella circolazione di palla. Ad impattare al meglio è San Severo, che al 4′ costringe la panchina ospite al timeout sull’11-5 generato da Serpilli, Sabin e Sabatino. Il gioco si inasprisce con l’Allianz che stringe le maglie difensive, gli ospiti si tengono a galla grazie ad Ancrum Graziani, Amici, Jackson e Woldetensae. La prima frazione termina sul 22-16.
C’è confusione in campo, l’Allianz Pazienza inizia a concedere troppo in difesa, Chieti non ne approfitta al meglio ma riesce a ricucire lo strappo con Ancrum (22-19 al 12′). Meluzzi e Moretti generano il vantaggio abruzzese a metà del secondo quarto, di qua il nervosismo diventa sempre più palpabile con gli ospiti che trovano addirittura il 32-38. Si va negli spogliatoi sul 36-42.
Nel disordine dei primi minuti del terzo quarto, San Severo riprende a soffiare sul collo degli avversari con soluzioni dalla lunga distanza messr a segno da Sabin che ristabilisce l’equilibrio al 23′ (43-43). La Lux Chieti si sveglia trascinata dal solito Ancrum, l’Allianz si affida invece a Sabin e Moretti. Al 30′ il punteggio sorride al collettivo ospite che conduce 54-56.
I ritmi si alzano notevolmente nell’ultima frazione di gioco, I soliti Sabin da un lato ed Ancrum dall’altro insaccando palloni pesantissimi che tengono la gara incanalata sui canoni dell’equilibrio. Jackson prova l’allungo teatino con l’ausilio di Meluzzi, a rovinare i piani della Lux ci sono Serpilli e Tortù per il 71-69 del 38′ che risana il divario e porta i gialloneri in vantaggio. La squadra di coach Bechi si stringe in difesa, Chieti ricorre al fallo sistematico ma il tempo scorre ed è nemico degli ospiti che cedono il passo sul parquet pugliese per 73-69.

Allianz Pazienza San Severo – LUX Chieti 73-69 (22-16, 14-26, 18-14, 19-13)
Allianz Pazienza San Severo: Ty Sabin 27 (3/5, 6/12), Lorenzo Tortu 16 (4/9, 1/2), Michele Serpilli 10 (2/3, 2/4), Samuele Moretti 6 (1/1, 0/0), Gabriele Berra 5 (1/3, 1/3), Tommaso De gregori 4 (2/2, 0/0), Antonino Sabatino 3 (0/1, 1/5), Matteo Chiapparini 2 (1/1, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/1, 0/0), Matteo Piccoli 0 (0/0, 0/3), Alessandro Bertini 0 (0/0, 0/1), Federico Fatone 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 14 – Rimbalzi: 29 6 + 23 (Matteo Piccoli 7) – Assist: 18 (Ty Sabin, Antonino Sabatino 6)
LUX Chieti: Dalan Ancrum 18 (3/6, 2/3), Davide Meluzzi 17 (3/7, 3/5), Cameron Jackson 10 (2/4, 1/2), Kiryl Tsetserukou 7 (2/6, 0/0), Tomas Woldetensae 5 (2/3, 0/1), Matteo Graziani 5 (1/3, 0/1), Alessandro Amici 4 (1/4, 0/1), Simone Aromando 2 (1/3, 0/0), Nemanja Dincic 1 (0/0, 0/1), Luca Cocciaretto 0 (0/0, 0/0), Saverio Bartoli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 29 – Rimbalzi: 37 11 + 26 (Cameron Jackson 11) – Assist: 11 (Davide Meluzzi 3)

Altri articoli

Back to top button