In evidenzaSport

Basket: la Stella azzurra Roma batte 77-65 l’Allianz San Severo, si allunga la corsa alla salvezza

Di Angelo Petrucci

L’Allianz San Severo non riesce ad espugnare il PalaCoccia di Veroli, a vincere con grandi meriti è la Stella Azzurra Roma imponendosi per 77-65. La partita è stata sempre controllata dai padroni di casa che portano la serie sul 2-1 ed allungano e riaprono il cammino verso la salvezza e la relativa permanenza in Serie A2. Non è bastato un Ogide in grandissimo spolvero (25 punti) ai gialloneri, che giovedì alle 18.30, sempre in terra laziale, dovranno scendere in campo con tutt’altro piglio per chiudere la serie cercando il 3-1 nonostante l’assenza di capitan Di Donato.

Partenza ottima della Stella Azzurra Roma, che impone agli ospiti un parziale di 7-0 frutto delle mani di Thompson, Menalo e Ndizie. L’Allianz Pazienza è contratta e macchinosa in attacco e si sblocca solo al 4’ con Ogide. Nikolic ed ancora Ndizie provano a tenere avanti i capitolini ed al 7’, sul 15-8, coach Bechi chiama sospensione. Clarke prende per mano i suoi e ricuce lo strappo, al termine del primo quarto i romani conducono 17-13.
Thompson, Nikolic, Rullo e Marcius insaccano realizzazioni importanti, l’Allianz Pazienza va a canestro col solo Ikangi ed i padroni di casa al 14’ trovano il +10 (31-21). Una serie di cambi dà nuova linfa ai gialloneri ma i romani riescono a contenerli, al riposo lungo il punteggio è di 38-30.
Ogide dà una scossa ai suoi, la Stella Azzurra inizia a soffrire e così i pugliesi arrivano a -6 (50-44) a metà frazione. La squadra di coach Bechi non sfrutta al meglio le occasioni per accorciare in maniera tangibile le distanze, così al 30’ i laziali sono avanti per 54-49.
All’inizio dell’ultimo quarto Rullo e Reale insaccano un parziale di 5-0 che riporta i nerostellati sul +10, è immediata la sospensione ospite. L’Allianz Pazienza non riesce proprio a trovare la via del canestro e le cose si complicano ulteriormente perché i ragazzi di coach D’Arcangeli trovano il 61-49 con la schiacciata di Marcius, coach Bechi non può far altro che richiamare urgentemente i suoi in panchina per una strigliata. I sanseveresi si sbloccano, e si svegliano, circa al 34’. Reale firma il +14 e la strada si fa decisamente in discesa per i romani. Gli ultimi minuti sono di purissimo garbage time, la Stella Azzurra s’impone con ampio merito per 77-65.

Altri articoli

Back to top button