EventiSport

Basket: Nardò attende la capolista; seconda trasferta consecutiva per la Allianz!

Archiviata con non poche difficoltà la pratica Bisceglie, è tempo per la Allianz Pazienza Cestistica San Severo di pensare ad un nuova trasferta. Questa volta, ad accogliere la capolista sarà Nardo al Pala “Andrea Pasca” con salto a due previsto per domenica alle 18.00. Gli uomini di coach Gianluca Quarta in classifica militano a ridosso della zona playoff ed hanno una formazione che, nel girone di andata, ha spaventato San Severo. In quella partita, i padroni di casa guidati da Salvemini sembravano essere in controllo dopo i primi 20’ di gioco, salvo poi subire una incredibile reazione d’orgoglio dei granata col finali al cardiopalma ed una vittoria per 74–69. Sarà una sfida ostica anche questa?
GLI AVVERSARI – Nardò ha ritrovato la vittoria dopo due sconfitte consecutive e lo ha fatto in trasferta a Civitanova per 61–74. Interessanti i nomi del roster granata come Drigo, Bonfiglio, Visentin, Ingrosso e Zampolli. Proprio l’ex Lamezia è stato il miglior acquisto della Frata “Andrea Pasca” Nardò e lo dimostrano anche i 25 punti messi a segno domenica scorsa a Civitanova. Un osso duro da tenere d’occhio!
L’ALLIANZ – Per descrivere la forma fisica/mentale della Cestistica, dobbiamo fare un passo indietro e tornare alla partita di domenica scorsa contro Bisceglie. I gialloneri, ricordiamolo, avevano praticamente dominato per trenta minuti la gara, concludendo il terzo quarto sul rassicurante vantaggio di +12. Poi, il blakout: l’aggressiva reazione dei padroni di casa ha stranamente messo pressione a Rezzano e compagni che si sono fatti recuperare lasciando il destino della gara all’overtime. Nei tempi supplementari è successo veramente di tutto con addirittura Bisceglie avanti prepotentemente e raggiunta solo da tre triple consecutive di Scarponi, per poi arrivare al secondo overtime dove, finalmente potremmo dire, il match è stato virtualmente chiuso grazie soprattutto all’esperienza e lucidità di tutti i giocatori dell’Allianz. Ma questo è il passato; il presente dice che per la delicata trasferta di Nardò bisogna smaltire velocemente i 50 minuti giocati e non ripetere gli errori commessi.
OCCHI PUNTATI SU… GIORGIO SALVEMINI – Nel pre gara di Bisceglie e, i lettori de “La Gazzetta di San Severo” potranno testimoniarlo, abbiamo scritto che il pericolo numero uno per San Severo era l’aspetto psicologico, soprattutto dopo il turno di riposo, ed effettivamente è andata così. Il rocambolesco lassismo della capolista nell’ultimo quarto del “PalaDolmen” è un dato di fatto ed è giusto che venga citato e preso in condensazione soprattutto da Giorgio Salvemini. Bisogna, come dice il coach, essere performanti fino all’ultima azione perché in un campionato competitivo come questo, i pericoli sono sempre dietro l’angolo. Per quanto sia importante lavorare quindi sull’atteggiamento, è pur vero che l’episodio di Bisceglie non deve destabilizzare l’ambiente o diventare un ‘fatto di cronaca’; l’Allianz, seppur con difficoltà, ha comunque vinto la quindicesima partita di fila. Non tutte le gare possono essere lineari, ogni tanto qualche ‘intoppo’ fa anche bene.
CIRO MANCINO

Altri articoli

Back to top button