Prima paginaSport

Basket: pronostico rispettato a Scafati, la Cestistica perde 83-69

di Angelo Petrucci

Il pronostico della vigilia è stato rispettato al PalaMangano di Scafati, dove la quotatissima Givova batte in maniera netta (83-69) l’Allianz Pazienza Città di San Severo, che ha tenuto aperte le sorti del match fino a buona parte dell’ultima frazione di gioco. Nonostante le assenze di Cucci e Marino, la squadra di coach Finelli ha saputo imporre la propria superiorità. San Severo ha di certo giocato col giusto piglio, ma è anche stata innegabilmente penalizzata dall’espulsione, giusta, del playmaker Marco Contento che ha abbandonato il campo sul 59-49 del 27’.
Avvio equilibrato fino al minuto numero 4, di qua arriva il primo break scafatese ad opera di Thomas, Benvenuti e Palumbo che si aggiungono alle realizzazioni di Sergio, così i gialloblù al 7’ conducono 13-6. San Severo prova a tenersi a galla con Ogide, Mortellaro, Contento e Jones, ma non è abbastanza. Al suono della prima sirena, la Givova conduce 20-12.
Seconda frazione di gioco più contratta, la Cestistica prova a stringere le maglie difensive e ricucire lo strappo, ma la palla entra con difficoltà, complice anche una palese sofferenza sotto le plance. Contento piazza la tripla del -4 (23-19 al 15’). Rossato e Contento instaurano un duello, a vincerlo è palesemente lo scafatese realizzando qualcosa come 6 punti consecutivi che portano i padroni di casa sul 30-19 al 16’. Sergio fa valere la sua mole nel pitturato mentre l’Allianz Pazienza incappa in errori alquanto evitabili, così coach Lardo è costretto a chiamare timeout sul +15 campano al 17’ (35-20). Thomas regna indisturbato e Scafati prende letteralmente il largo. Al riposo lungo la squadra di coach Finelli è in vantaggio 44-28.
Al rientro dagli spogliatoi Ogide inaugura le realizzazioni con una tripla, è il lungo giallonero a tenere vive le speranze del club pugliese, Scafati inizia a concedere qualcosa in difesa e giunge inevitabilmente la sospensione richiesta da coach Finelli quando lo score è sul 50-38 al 23’. San Severo ha un altro piglio, Ogide e Jones limano il vantaggio casalingo fino a trovare addirittura il -8. Thomas prova a rallentare la rimonta ospite, mentre Contento viene espulso per doppio fallo tecnico. Jackson sul suono della terza sirena realizza il tiro del 67-52.
Antelli ed Ikangi per San Severo, Jackson e Thomas per Scafati sono coloro i quali si fanno notare all’inizio dell’ultimo quarto. La Givova amministra il vantaggio ma non riesce a prendere ampiamente il largo complici anche le assenze di Marino e Cucci. I titoli di coda scorrono quando Thomas insacca il canetsro dell’80-61 quando mancano 1’ e 30” alla fine. Le ostilità terminano col punteggio di 83-69.

Givova Scafati – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 83-69 (20-12, 24-16, 23-24, 16-17)
Givova Scafati: Charles Thomas 33 (8/9, 3/4), Riccardo Rossato 15 (1/2, 3/7), Luigi Sergio 12 (3/6, 1/3), Darryl joshua Jackson 8 (0/1, 2/6), Lorenzo Benvenuti 6 (3/6, 0/0), Mattia Palumbo 4 (1/3, 0/1), Bernardo Musso 3 (0/0, 1/5), Nemanja Dincic 2 (0/0, 0/0), Antonino Sabatino 0 (0/1, 0/2), Vincenzo Festinese 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 25 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Mattia Palumbo 12) – Assist: 23 (Darryl joshua Jackson, Bernardo Musso 5)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Andy Ogide 23 (4/9, 4/7), Andre Jones 15 (5/14, 1/3), Iris Ikangi 9 (0/1, 3/4), Marco Contento 7 (2/2, 1/1), Chris Mortellaro 5 (1/2, 0/0), Michele Antelli 5 (2/6, 0/1), Emidio Di donato 4 (2/2, 0/1), Riccardo Bottioni 1 (0/4, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Filip Pavicevic 0 (0/0, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 17 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Andy Ogide 7) – Assist: 8 (Andre Jones, Iris Ikangi 2)

rubino energas

Altri articoli

Back to top button