Prima paginaSport

Basket: sconfitta netta della Cestistica a Chieti per 82-65

di Angelo Petrucci

Il match salvezza del PalaTricalle «Sandro Leombroni» di Chieti, valido per la giornata numero 15 del campionato di Serie A2, è meritatamente preda dei padroni di casa della Lux, che con netto anticipo conquistano i due punti indispensabili per questa corsa salvezza. Quella stessa corsa nella quale l’Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo si ritrova indietro zoppicante. Il collettivo teatino di Sorgentone ha giocato la sua quarta partita in dieci giorni, lo stesso lasso di tempo nel quale i pugliesi hanno riposato ad avuto modo di preparare questo scontro diretto. Il finale di 82-65 è inequivocabile.

Parte subito forte Chieti con Sorokas che da solo realizza 6 degli 8 punti che portano i biancorossi subito a piazzare un vantaggio interessante (8-2 al 2’). L’Allianz forza troppo in attacco, le realizzazioni di Antelli, Jones e Mortellaro non bastano, coach Lardo ferma la gara con un timeout al 4’ quando Santiangeli sigla il 15-6. Ikangi prova a dare una scossa ai sanseveresi ma la Lux Chieti amministra il vantaggio grazie anche ad un’attenta difesa ed alla vena realizzativa di Santiangeli. 21-14 è il punteggio sul quale suona la prima sirena.
Secondo quarto in cui la squadra di coach Sorgentone mostra un’ottima fluidità offensiva. Santiangeli, Ihedioha e Williams bruciano la retina avversaria e nuova sospensione pugliese sul pesante 29-17 del 12’. Jones prova a ridare animo ai suoi, gli si aggiunge Contento e stavolta tocca alla panchina di casa ricorrere ad un timeout sul +8 al 14’ (31-23). Contento sale in cattedra e prova a ricucire lo strappo approfittando anche di qualche ingenuità di troppo dell’ex di turno Sodero. San Severo sciupa in un paio di occasioni l’opportunità di portarsi a -3, i teatini riprendono in mano il pallino del gioco e con Williams, Santiangeli e Bozzetto riportano il gap in doppia cifra. Al riposo lungo gli abruzzesi conducono, con ampio merito, per 44-33.
Tocca attendere quasi un minuto e mezzo per vedere un canestro al rientro dagli spogliatoi, a sbloccare le marcature è Meluzzi, dall’altro lato risponde Ogide. Entrambe le difese non sembrano tenere più di tanto, soprattutto quando si attacca in penetrazione, intanto Di Donato commette il suo quarto fallo già al minuto numero 24. Ancora Williams e Santiangeli vanno a bersaglio, Lardo non può far altro che richiamare i suoi per una strigliata sul 52-37 di metà quarto. I gialloneri faticano ad attaccare la difesa a fronte pari dei padroni di casa, intanto Williams senza pietà insacca la bomba del +21 (58-37 al 27’). Coach Lardo prova a mischiare le carte, il risultato non è proprio dei migliori. Sul 64-46 termina il terzo quarto.
È pura amministrazione del vantaggio quanto si vede nell’ultima frazione di gioco, la Lux Chieti tiene a debita distanza gli ospiti che non riescono a ricolmare l’ampio gap che si aggira sommariamente attorno i 20 punti. Il risultato finale è un perentorio 82-65.
La squadra di coach Sorgentone ha dominato grazie a quanto messo a referto da Santiangeli (21), Williams (21), Sorokas (12) e Meluzzi (12). San Severo nonostante l’organico al completo (grazie al rientro odierno di Jones) non riesce ad uscire a testa alta dal PalaTricalle «Sandro Leombroni» di Chieti malgrado l’avversario fosse decisamente alla portata. Ora la Cestistica ha un nuovo appuntamento importante domenica prossima quando alle 17.00 ospiterà Latina. I gialloneri sono costretti a vincere per non perdere il treno-salvezza e compromettere la permanenza nel secondo campionato nazionale.
LUX Chieti Basket 1974 – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 82-65 (21-14, 23-19, 20-13, 18-19)
LUX Chieti Basket 1974: Marco Santiangeli 21 (6/8, 3/9), Pendarvis Williams 21 (8/10, 1/3), Paulius Sorokas 12 (2/5, 1/7), Davide Meluzzi 12 (4/7, 1/2), Davide Bozzetto 7 (0/5, 1/2), Francesco ikechukwu Ihedioha 7 (2/4, 1/1), Guglielmo Sodero 2 (1/2, 0/2), Alessandro Piazza 0 (0/0, 0/0), Mitt Arnold 0 (0/0, 0/0), Giancarlo Favali 0 (0/0, 0/0), Nikola Mijatovic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 14 – Rimbalzi: 45 13 + 32 (Paulius Sorokas, Davide Bozzetto 10) – Assist: 12 (Marco Santiangeli, Alessandro Piazza 3)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Iris Ikangi 11 (1/2, 3/4), Michele Antelli 10 (1/1, 2/3), Andre Jones 10 (4/8, 0/3), Andy Ogide 9 (4/12, 0/4), Filip Pavicevic 8 (3/6, 0/1), Riccardo Bottioni 6 (3/7, 0/0), Marco Contento 5 (2/3, 0/4), Emidio Di donato 4 (1/3, 0/3), Chris Mortellaro 2 (1/1, 0/0), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 17 – Rimbalzi: 27 7 + 20 (Andy Ogide 9) – Assist: 12 (Michele Antelli 3)

rubino energas

Altri articoli

Back to top button