ComunicatiPrima pagina

BOCOLA: “Dimenticato l’eroe Willy Bocola, a lui è intitolata la Palazzina Liberty”

“Da 7 anni l’ex mercato coperto intitolato all’eroe Sanseverese, Willy Bocola è stato dimenticato e nemmeno posta la targa ricordo all’esterno”, ha dichiarato Mario Bocola, pronipote dell’asso della Regia Aeronautica.

Con delibera di giunta comunale n.166 del 13 luglio 2013, l’amministrazione comunale dell’epoca, guidata dal sindaco, Gianfranco Savino, dedicava la sala polifunzionale dell’ex mercato coperto di piazza Castello, al capitano della Regia Aeronautica, Willy Bocola. Nato a San Severo il 23 novembre 1905, nel 1925 entrava in Accademia con il corso “Centauro”. A quei tempi, Bocola era famoso nell’ambiente aeronautico per essere stato, dal 1932 al 1934, pilota della “Squadriglia Folle”, la prima “antenata” delle attuali Frecce Tricolori e per aver conquistato, nel maggio del ‘33 a Centocelle-Roma, il record mondiale di “volo rovescio” con 65 minuti. Morì nel rogo del bimotore da ricognizione Ca. 309 “Ghibli”, mentre tentava di salvare il collega Giuseppe Caggia, il 22 dicembre 1936. L’eroe sanseverese, per il tramite del pronipote, il prof. Mario Bocola, fu ricordato in una solenne manifestazione che ha visto, a San Severo, i vertici dell’Arma Azzurra dell’epoca. Da allora, però, non è stata apposta nemmeno la targa esterna alla palazzina che, tra l’altro, è stata chiusa. Queste le dichiarazioni di Mario Bocola: “La palazzina liberty ex mercato coperto di piazza Nicola Tondi e per l’esattezza la sala polifunzionale interna è stata intitolata al mio glorioso avo, Willy Bocola, con una pubblica cerimonia svoltasi a San Severo il 27 febbraio 2014 alla presenza delle massime autorità dell’Aeronautica Militare, confluite anche dal 32° Stormo di Amendola. Ora, in tutti i comunicati ufficiali sia del Gal Daunia Rurale che del Comune di San Severo si continua ad utilizzare la dicitura: ‘Ex mercato coperto’, senza specificare cap. Willy Bocola”. Le conclusioni di Mario Bocola: “Chiedo, pertanto, che nei comunicati e nelle manifestazioni che si svolgeranno nella struttura, venga citato sempre il nome del capitano Willy Bocola, a cui la location è stata intitolata. Spesso la nostra città dimentica il passato perché sta perdendo la memoria storica”.
Beniamino PASCALE

Altri articoli

Back to top button